i 7 film di SEAN CONNERY che preferisco

Degli 80 anni che proprio oggi Sean Connery compie, si è già ampiamente parlato in questo blog: rimando quindi al post precedente. E mentre alle Bahamas, a Nassau, è in corso la festa di compleanno (lui, la moglie, il figlio Stephane e 5o invitati: solo amici e parenti, nessuna star), io faccio il mio piccolo, personale omaggio a Connery. Ricordando i sette film suoi che, secondo me, sono i più belli. Eccoli, dal primo al settimo posto:

1) Agente 007. Dalla Russia con amore. Non sono un pazzo di Bond, ma questo è un Bond diverso dagli altri. Quella Istanbul, quel lungo viaggio in treno. Sottile. Ambiguo.

2) La collina del disonore. Un vigoroso Sidney Lumet in versione antimilitarista. Sean nella sua migliore interpretazione di sempre.


3) Il vento e il leone.
Un ribelle berbero sfida la potenza americana di inizio Novecento. Lui è il ribelle. Film indimenticabile.

4) Gli intoccabili.
Capolavoro di Brian De Palma. Con il suo poliziotto antigangster Connery si guadagna l’Oscar.

5) Marnie. Diretto da Hitchcock, alle prese con la ladra compulsiva Tippi Hedren.

6) Zardoz.
Misconosciuta, bellissimo, cultissimo fantasy di John Boorman dove Connery è l’uomo che si ribella agli spietati signori che dominano il mondo. L’immagine di lui in cotume rosso a bandoliera è un’icona camp.

7) Assassinio sull’Orient Express
. Vado pazzo per questo supergiallo (però di Sidney Lumet) tratto da Agatha Christie, dove Sean è un impeccabile colonnello inglese ai tempi delle colonie.

Questa voce è stata pubblicata in attori, film e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.