Film stasera sulle tv gratuite: MINE VAGANTI di Ferzan Ozpetek (su Rai Uno!) – mercoledì 2 maggio 2012

Mine vaganti, Rai Uno, ore 21,05.

Ferzan Oztepek e Riccardo Scamarcio sul set

Quando ho visto che lo dava Rai Uno non ci credevo, ho pensato di sbagliarmi, ho controllato e ricontrollato: sì, confermato. La rete più vetusta e polverosa della Rai, cioè il fossile della nostra televisione, trasmette in prima serata un film che tratta (anche) di omosessualità e del suo impatto sugli equilibri familiari. Stiamo a vedere se un qualche Moige lancerà saette e condanne. Mine vaganti segna anche la conversione di quel regista molto amato dalle platee politicamente corrette che è Ferzan Ozpetek alla commedia-commedia. Un cambio di rotta che al box office ha pagato, eccome, essendosi Mine vaganti classificato molto bene al box office del 2010: adesso approda sulle free tv dopo essere passato dalla pay, con la prospettiva di fare buoni ascolti. Tommaso torna da Roma, dove ha studiato economia e commercio, a casa, in Salento, dalla famiglia proprietaria di uno storico pastificio che lo attende con trepidazione per consegnargli la (co)gestione dell’azienda. Grandi tavolate, alla Ozpetek, con tutto il clan attovagliato. E il cinema insegna (vedi Festen) che sono proprio le riunioni di famiglia dalle molte portate le più esplosive per gli equilibri interni. Difatti Tommaso (Ricardo Scamarcio), che è gay, vorrebbe dirlo a mamma e papà e parenti vari riuniti intorno a lui ma, sorpresa, lo precede il fratello maggiore (Alessandro Prezioso) dichiarando coram populo di essere pure lui omosessuale. Al babbo quasi viene l’infarto, ma poi tutto si aggiusterà. Il felpato Ozpetek stavolta affronta il tema a lui caro dell’omosessualità più esplicitamente del solito, ma solo un po’ di più. Ancora si gioca su dispositivi narrativi non proprio nuovi come lo scontro tra la mentalità sudista virilista e le istanze di liberazione (omo)sessuale, ancora si costruisce un film sul dilemma “lo dico o non lo dico in famiglia che sono gay?”, tutte cose che i film americani hanno trattato e liquidato qualche decennio fa. Mine vaganti è apparentemente trasgressivo, in realtà accomodante e abbastanza vetusto. Resta da capire la parte giocata, in questa virata ozpetekiana verso la commedia, dallo sceneggiatore Ivan Cotroneo, che si direbbe il vero autore occulto e la mente di Mine vaganti, e che è ormai un reuccio dei nostri cinema e fiction.

Questa voce è stata pubblicata in film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Film stasera sulle tv gratuite: MINE VAGANTI di Ferzan Ozpetek (su Rai Uno!) – mercoledì 2 maggio 2012

  1. mauchiz scrive:

    Tutto troppo scontato e con una storia troppo commedia. Penso sia il meno ozpetekiano dei film di Ozpetek (se così si può dire). Mancano le passioni forti la sofferenza le emozioni, tutto troppo solare. Una commedia, anche se di alto livello.

  2. ivana scrive:

    bellissimo film molto bravo scamarcio e brava mamma rai

  3. adigiacomo scrive:

    lo ripeto anche qui: conta più un film di ozpetek trasmesso su raiuno in prima serata ..che 10 gaypride italiani messi insieme

  4. Alberto Purini scrive:

    Non vedo l’ora di vedere la nuova edizione di X Factor su Sky… Ma nel frattempo: http://www.youtube.com/watch?v=58WNjj7Zj-E

  5. Pingback: 26 film stasera in tv! (sab. 21 luglio 2018, tv in chiaro) | Nuovo Cinema Locatelli

Rispondi