GIORNO DELLA MEMORIA 2013: tutti i FILM sulla pay-tv (Sky e Premium) – domenica 27 gennaio

Domenica 27 gennaio 2013, Giorno della Memoria. Palinsesti tv con molti film legati direttamente o indirettamente al tema dell’Olocausto. In un altro post potete trovare la lista e le schede dei film trasmessi dalle tv gratuite, adesso quelli in onda sulle tv a pagamento Sky e Mediaset Premium.

su Sky
La chiave di Sara, Sky Cinema 1, ore 21,10.
Film francese del 2011 che si è rivelato negli Stati Uniti un ottimo successo al box office. Protagonista è Kristin Scott Thomas nella parte di una giornalista americana trapiantata a Parigi che decide di ricostruire vite e destini degli ebrei rastrellati nel 1942 in città, concentrati al Vélo d’Hiver e poi deportati nei campi di sterminio. Scoprirà qualcosa di terribile che la riguarda molto da vicino.

su Mediaset Premium
Ogni cosa è illuminata, Premium Emotion, ore 12,55 e ore 4,50.
Dirige Liev Schreiber, attore statunitense (anche marito di Naomi Watts) che stavolta passa alla regia, e la cosa gli riesce benissimo. Un film che non tradisce il gran bel libro di Jonathan Safran Foer da cui è tratto. Un giovane ebreo newyorkese va in Ucraina alla ricerca dello shetl in cui viveva il nonno. Sarà anche una ricerca nell’ebraismo est-europeo spazzato via dalla Shoah. Nella parte della guida ucraina – uno stravagante ragazzotto pazzo dell’America che parla un meraviglioso inglese di fantasia (ogni cosa è illumintaa sta per ‘è tutto chiaro’)– c’è il grande Eugene Hutz dei Gogol Bordello, che rispunterà di lì a poco nel film di Madonna Sacro e profano.
Defiance, i giorni del coraggio, Premium Energy, ore 16,25.
Un gruppo di ebrei decide di resistere ai rastrellamenti e alla pulizia etnica effettuati dai tedeschi durante l’avanzata in Russia. Impugneranno le armi e combatteranno. Una storia vera. Con Daniel Craig.
I ragazzi venuti dal Brasile, Studio Universal, ore 21,10.
Notevole thriller del 1978, tratto da un besteller di Ira Levin (quello di Rosemary’s Baby), che mescola sci-fi, horror e nazi-movie. Un cacciatore di nazisti, un personaggio alla Simon Wiesenthal per intenderci, scopre che in Brasile vive nascosto il famigerato dottor Mengele, responsabile ad Auschwitz di terribili esperimenti sugli internati ebrei e non. Il nazi criminale è riuscito a fabbricare decine di baby-cloni di Hitler e farli adottare da famiglie disseminate in vari paesi. Obiettivo, formare un gruppo di fanatici che parta alla conquista del mondo. Il complotto verrà sventato. Dirige Franklin J. Schaffner, Gregory Peck è Mengele, Laurence Olivier l’uomo che lo sta bracca.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi