Cannes. Il film di Sofia Coppola a Un Certain Regard: una bocciatura?

67523_582885311729907_118345202_nbling_ring-emma-watsonNo, questa non è un’indiscrezione: è notizia ufficiale, ufficialissima, comunicata attraverso un tweet dell’account Twitter del Festival di Cannes (Festival de Cannes @FdC_officiel). Il molto atteso The Bling Ring (nelle foto) di Sofia Coppola non sarà nel Concorso principale, aprirà invece la sezione Un Certain Regard. Eccolo, il tweet:

The Bling Ring, latest movie by Sofia Coppola with Emma Waston will open Un Certain Regard 2013. The trailer: http://bit.ly/13iCzpI

Ora, secondo i sussurri e i boatos della vigilia The Bling Ring lo si dava per certo nella massima categoria, quella della competizione, quella dei film che corrono per la Palma d’oro. Invece niente. Sofia Coppola viene messa (relegata? derubricata?) nel prestigioso, ma inesorabilmente minore, Un Certain Regard. In fondo, si tratta pur sempre di una cineasta che, anche se tra mille (milioni, miliardi) di polemiche, si è vista consegnara a Venezia 2010 dal presidente di giuria Quentin Tarantino il Leone d’oro per Somewhere. Decisione – vero – andata giù a pochissimi, e però, sant’Iddio, sempre di Leone si tratta, vi pare il caso di non mettere adesso in concorso il suo nuovo film? Possibile che sia stata lei stessa a volerlo. Forse non ha ancora digerito i fischi  e i buuh con cui a Cannes fu accolto parecchi anni fa il suo Marie Antoinette e ha preferito defilarsi e proteggere The Bling Ring facendolo scendere in un’arena meno difficile. Mah, comunque la si guardi, a me pare una diminutio in piena regola, l’eclusione della Coppola Jr dal giro grosso, una sottile e perfida punizione per una carriera esplosa troppo precocemente e premiata da troppi riconoscimenti.
Altra notizia ufficiale, sempre comunicata via Twitter dal festival, è che il regista danese Thomas Vinterberg presiederà proprio la giuria di Un Certain Regard. Vinterberg, ricordiamolo, è l’autore del lontano e ormai classico Festen e del Sospetto, film che l’anno scorso a Cannes ha convinto tutti (procurando a Mads Mikkelsen il meritatissimo premio come miglior attore).

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, festival, film e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.