Film per una possibile rassegna sulla condizione femminile

Stefania Sandrelli in 'Io la conoscevo bene'

Stefania Sandrelli in ‘Io la conoscevo bene’

Una mia amica mi ha chiesto di suggerirle qualche film, dagli anni Cinquanta a oggi, per un cineforum (sì, sdoganiamo questa gloriosa parola, che corrisponde a una gloriosa stagione del nostro andare al cinema) che suo padre dovrebbe organizzare sulla “condizione femminile genericamente intesa”. Le ho risposto che ci saranno centinaia e centinaia, se non migliaia, di titoli possibili. Di getto gliene ho suggerito qualcuno, i primi che mi sono sgorgati da chissà quali anfratti dell’inconscio. Ne ho poi aggiunti altri, cercando di individuare, oltre ai classici, anche qualche film più recente. Ecco cosa ne è venuto fuori. La lista è aperta, apertissima. Ogni consiglio è naturalmente gradito.

Io la conoscevo bene di Antonio Pietrangeli, 1965.
La spiaggia di Alberto Lattuada, 1954.
Adua e le compagne di Antonio Pietrangeli, 1960.
Thelma & Louise di Ridley Scott, 1991.
Una donna tutta sola di Paul Mazursky, 1978.
La ciociara di Vittorio De Sica, 1960.
Sinfonia d’autunno di Ingmar Bergman, 1978.
Le notti di Cabiria di Federico Fellini, 1957.
Mamma Roma di Pier Paolo Pasolini, 1962.
Tutto su mia madre di Pedro Almodovar, 1999.
Norma Rae di Martin Ritt, 1979
Mildred Pierce, film tv di Todd Haynes, 2011.
Il matrimonio di Maria Braun di Rainer Werner Fassbinder, 1979.
Stromboli terra di Dio di Roberto Rossellini, 1950.
Il segreto di Vera Drake di Mike Leigh, 2004.
Un affare di donne di Claude Chabrol, 1988.
Poor Cow di Ken Loach, 1967.
Ladybird Ladybird di Ken Loach, 1994.
Il gruppo di Sidney Lumet, 1966.
Lanterne rosse di Zhang Yimou, 1991.
Un angelo alla mia tavola di Jane Campion, 1990.
Non torno a casa stasera di Francis Ford Coppola, 1969.
Alice non abita più qui di Martin Scorsese, 1975.
La scelta di Barbara di Cristian Petzold, 2012
La bicicletta verde (Wadjda) di Haifaa Al Mansour, 2012
Un gelido inverno di Debra Granik, 2010

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Film per una possibile rassegna sulla condizione femminile

  1. nicola scrive:

    mi permetto di suggerire qualche titolo:
    – La sposa turca di Fatih Akin, 2004
    – Sedotta e abbandonata di Pietro Germi, 1964
    – Una separazione di Asghar Farhadi, 2011

  2. luigilocatelli scrive:

    ecco le aggiunte che Giuliana Molteni mi ha mandato su facebook:
    Quelle due (MacLaine/Hepburn)
    North Country
    Caramel
    Juno
    The Help
    Magdalene
    We want sex
    Il segreto di Emma
    Il cerchio (Panahi)
    I film di Deepa Mehta
    La sposa turca
    4 mesi, 3 settimane, 2 giorni di Mungiu
    L’albero di Antonia
    La sorgente dell’amore

Rispondi