Film stasera sulle tv gratuite: ‘La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone’ di Pupi Avati (lunedì 28 ottobre 2013)

La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone, Iris, ore 1,12.

Uno dei film del primo e più interessante Pupi Avati, quello degli anni Settanta, autore di un cinema non apparentabile a quello di nessun altro, stravagante, grottesco, beffardo, anarcoide, orgogliosamente provinciale e periferico, liberamente svariante tra i generi. Il capolavoro di quella stagione rimane, è ovvio, La case dalle finestre che ridono, ma anche questo film del 1975 dal titolo lunghissimo e assai divertente non è niente male. Un film in cui Avati si fa beffe di tutti, di clericali e anticlericali, di positivisti (se non tocco non credo) e di superstiziosi. Un barone, che è poi il gigantesco Ugo Tognazzi (uno dei migliori nostri attori di sempre, e mica è un’esagerazione) torna nella natia Romagna a prendere possesso dei suoi beni avuti in eredità. C’è anche un appezzamento di terra con un fico ritenuto miracoloso dalla pietà popolare. Mica ci crede lui, e da mangiapreti lo vorrebbe sradicare e distruggere. Ma succederà qualcosa che lo trasformerà in un devoto della santa del fico. Gran ballata grottesca che strappa la risata, anche se alla fine è il registro patetico a prevalere. Con Tognazzi c’è Paolo Villaggio (e pure Lucio Dalla).

Questa voce è stata pubblicata in cinema, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.