Berlinale 2015: vince l’iraniano Panahi con TAXI, niente all’Italia. Ecco tutti i premi

I premi ufficiali della Berlinale 2015.
Cliccare sul link per leggere la recensione

Hanna Saeidi, la nipote di Jafar Panahi, ritira l'Orso d'oro al posto del regista cui è proibito di lasciare l'Iran.

Hanna Saeidi, la nipote di Jafar Panahi, ritira l’Orso d’oro al posto del regista cui è proibito di lasciare l’Iran.


ORSO D’ORO MIGLIORE FILM
Taxi di Jafar Panahi (Iran)

Orso d’argento GRAN PREMIO DELLA GIURIA
El Club di Pablo Larrain (Cile)

Orso d’argento PREMIO ALFRED BAUER per un film che apre nuove prospettive
a Ixcanul di Jayro Bustamante (Guatemala)

Orso d’argento MIGLIORE REGIA
ex aequo a:
Radu Iude per Aferim! (Romania)
Malgorzata Szumowska per Body (Polonia)

Orso d’argento MIGLIORE ATTRICE
Charlotte Rampling per 45 Years (UK)

Orso d’argento MIGLIORE ATTORE
Tom Courtenay per 45 Years (UK)

Orso d’argento MIGLIORE SCENEGGIATURA
Patricio Guzman per El boton de nacar (Cile)

Orso d’argento per il migliore contributo tecnico-artistico:
Ex aequo a:
Sturla Brandth Grevien per la fotografia di Victoria (Germania)
Evgniy Privin e Sergey Mikhalchuk per la fotografia di Under Electric Clouds (Russia)

MIGLIORE OPERA PRIMA
600 Miles di Gabriel Ripstein (Messico), presentato nella sezione Panorama

Per i corti rimando alla pagina del sito

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, Dai festival, festival, film e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Berlinale 2015: vince l’iraniano Panahi con TAXI, niente all’Italia. Ecco tutti i premi

  1. Pingback: (al cinema) recensione: LA MEMORIA DELL’ACQUA | Nuovo Cinema Locatelli

Rispondi