11 film stasera sulla tv in chiaro (sab. 14 genn. 2017)

A.I. Intelligenza Artificiale

A.I. Intelligenza Artificiale

Cervino, la montagna del mondo

Cervino, la montagna del mondo

Cliccare il link per la recensione di questo blog. Alcune schede sono state scritte in occasione di una precedente messa in onda.

Il bambino e il poliziotto di Carlo Verdone, Iris, ore 21,00.
A.I. Intelligenza Artificiale di Steven Spieberg, Paranount Channel, ore 21,10.
Delitto per delitto (L’altro uomo) di Alfred Hitchcock, Tv2000, ore 21,20.
Mud di Jeff Nichols, Rai 4, ore 21,15.
Anna dei miracoli di Arthur Penn, la7d, ore 21,30.
Cervino – La montagna del mondo di Nicolò Bongiorno, Rai Storia, ore 22,04.
Documentario – anche se definirlo tale non rende del tutto conto del suo miscelare generi e  formati discorsivi diversi – realizzato da Nicolò Bongiorno, ebbene sì, figlio di Mike. Si celebra il Cervino come montagna mitologica, la montagna perfetta, raccontandone storia e storie di chi l’ha scalata e desiderata. Un ragazzo, e sta qui il lato fictionalizzato del film, sogna di ripercorrerela via italiana alla cima aperta nel secondo Ottocento. Un viaggio onirico in cui verranno trascinati dentro spezzoni di realtà, storie e uomini del passato remoto e recente legati al Cervino.
Amabili resti di Peter Jackson, la5, ore 22,55.
Peter Jackson torna nel 2009, dopo la trilogia del Signore degli anelli e King Kong, a un piccolo film con una piccola storia. Sceglie uno strano romanzo di Alice Sebold, dove una ragazzina quattordicenne violentata e uccisa sorveglia dall’al di là i familiari in cerca di giustizia e anche di vendetta. Forse è questa dimensione surreal-metafisica ad aver intrigato Jackson, certo è quella che distacca Amabili resti dalla prevedibilità. Il film, dichiaratamente ambizioso e molto atteso, ha deluso però le aspettative e si è rivelato uno di quei dignitosi insuccessi fatti di mezze critiche positive-negative e incassi medi tendenti al basso. La confezione è comunque impeccabile, e una visione televisiva il film la merita sicuramente.
Borotalco di Carlo Verdone, Iris, ore 23,20.
Incontri ravvicinati del terzo tipo di Steven Spielberg, Paramount Channel, ore 23,30.
La miliardaria di Anthony Asquith, la7d, ore 23,30.
Uno di quei film girati da Sofia Loren in inglese che se da noi non piacquero mai davvero furono invece un gran successo in America e Gran Bretagna, imponendo la signora Scicolone come superstar. Questo è tratto da una commedia di George Bernard Shaw, anche se ne ingentilisce e deptenzia la carica corrosiva e sovversiva. Una ragazza assai ricca e un medico indiano impegnato nell’aiuto ai poveri (Peter Sellers!, in una quasi-prefigurazione di Madre Teresa di Calcutta) vogliono incredibilmente sposarsi. Ma per vincoli testamentari imposti dal papà di lei dovranno scambiarsi le parti. Sicché lui dovrà dimostrare di saper reaizzare profitti e lei di saper vivere con poco. Una di quelle perfidie alla Shaw con satira sociale incorporata, e con dentro quel suo socialismo umanitario-fabiano. Strano film del 1960 diretto dall’assai british Anthony Asquith (Una Rolls Royce gialla), curiosità da vedere. C’è anche Vittorio De Sica. Peter Sellers fa l’indiano ben prima di Hollywood Party.
Ancora vivo di Aalter Hill, Rete 4, ore 23,40.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi