Un film fondamentale stasera in tv: INCEPTION (merc. 22 marzo 2017, tv in chiaro)

Inception di Christopher Nolan, Mediaset Itaia 2, ore 21,10. Mercoledì 22 marzo 2017.
Un film che nella mia memoria è cresciuto con il passare del tempo, e continua a crescere. Uno dei più belli e importanti degli ultimi anni. Un vertice. Uno spartiacque. Il cinema colossale delle multisala popcorn incontra l’autorialità estrema, il tutto grazie a Christopher Nolan, defintivamente uno dei registi maggiori oggi in circolazione, come ha dimostrato anche nel suo recente Batman Il cavaliere oscuro – il ritorno. Quasi irracontabile, la trama di Inception, concettosa e lambiccata com’è, anche pretenziosa nelle smaccate ambizioni di puntare alto, altissimo, ai cieli rarefatti del pensiero e della filosofia. Lo scenario è un futuro prossimo venturo o un presente venato di fantascientifico. Cobb (un eccellente Leonardo DiCaprio) è un ladro di sogni. Approfittando della fase onirica in cui si è più deboli e acessibili, lui penetra nell’inconscio delle persone e ne ruba i segreti più segreti depositati laggiù nel profondo. Ma un magnate giapponese gli propone di tentare per la prima volta l’opposto: impiantare, innestare degli elementi prima inesistenti (è l’inception del titolo) nello strato psichico estremo dell’erede di una multinazionale americani. L’obiettivo è spingerlo a smembrare l’azienda paterna in modo che lui, il giapponese, se la possa pappare. Cobb mette insieme la sua squadra di specialisti (compresa un’architetta dei sogni) e parte per la missione impossibile. Sarà un viaggio pazzesco nei tre strati del sogno (o della psiche?) fino a quello più misterioso, il quarto livello, il più profondo di tutti, l’inconscio collettivo, dove Cobb si ritroverà al cospetto dei suoi incubi e del suo rimosso, inacrnati nella figura della moglie morta (Marion Cotillard). Se Inception fa abbastanza acqua nella sua parte teorica – il riferimento alla teoria dei sogni di Freud è risibile e molto di superficie, lo stesso quello alle più recenti scoperte di neurobiologia – , se il procedere della narrazione è a tratti faticoso e con vistosi buchi logici, il film stravince sul piano della sopettacolarità e della fascinazione. Mai il sogno fu rapresentato con tanta potenza al cinema, nemmeno in Io ti salverò di Hitchcock (e lì le scene oniriche erano disegnate da Salvador Dalí). Immagini che non si possono dimenticare, cone la Parigi che si capovolge, o il mondo inconscio di Cobb che collassa in un’apocalisse che ci lascia sgomenti e ipnotizzati. Nolan è un grande e questo è forse il suo capolavoro.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Un film fondamentale stasera in tv: INCEPTION (merc. 22 marzo 2017, tv in chiaro)

  1. Pingback: 18 film stasera in tv (ven. 12 genn. 2018, tv in chiaro) | Nuovo Cinema Locatelli

Rispondi