Un film raro stasera in tv: GRAND PRIX di John Frankenheimer (mart. 2 maggio 2017, tv in chiaro)

Grand Prix di John Frakenheimer, Rete Capri, ore 22,30. Martedì 2 maggio 2017.
Schermata 2017-05-02 alle 18.47.20Schermata 2017-05-02 alle 18.47.27Schermata 2017-05-02 alle 18.32.51Non sono poi molti i film sulla Formula Uno. Il capostipite e prototipo resta questo Grand Prix del 1966, diretto da un solido autore e signore della macchina da presa come John Frankenheimer – uno di quelli, non molti, capaci di coniugare spettacolo e una visione non omologata di cinema -, film che alla sua uscita non fu quel gran successo sperato. Salvo poi consolidarsi negli anni, nei decenni, come un classico. Quattro piloti di quattro diverse case automobilistiche – c’è anche la Ferrari – seguiti e raccontati da un gran premio all’altro nella vecchia Europa, a partire da Montecarlo. E sono rivalità in pista e fuori pista, vittorie e sconfitte, sfide testosteroniche supportate da motori rombanti. Nella magnificenza del Cinearama, con riprese tecnicamente ardite per quei tempi, dall’elicottero e con camere piazzate sui bolidi lanciati ad alta velocità, e abbondante ricorso al multiscreen oggi così citato e amato dai giovani archeologi del cinema. E se i piloti si combattono tra sorpassi e collisioni pericolosamente sfiorate, le donne – come vuole il cliché – se ne stanno ai bordi a aspettare, tifare, soffrire, esultare. Cast enorme: James Garner, Yves Montand, Toshiro Mifune quale proprietario di una scuderia giapponese. Il lato femminile sono Eva Marie Saint sofisticata bionda del box e, culto assoluto!, Françoise Hardy, meravigliosissima creatura di esile quanto incantevole voce e di allure iconicamente Sixties, in quello che doveva essere il suo lancio nel cinema. Purtroppo non lo fu (cosa ci siamo persi). Cameos di campioni di allora, tra cui Graham Hill e Phil Hill. Antonio Sabato fa l’italiano.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi