Il film imperdibile stasera in tv: LA GUERRA È FINITA di Alain Resnais (merc. 3 maggio 2017, tv in chiaro)

La guerra è finita d Alain Resnais, Rete Capri, ore 22,30.
La-guerre-est-finie1gUno dei film grandissimi del Resnais fine anni Cinquanta e Sessanta, quando inanellava un capolavoro via l’altro, da Hiroshima mon amour a L’anno scorso a Marienbad a Muriel. Fino a questo La guerra è finita dal titolo proverbiale, anno 1966 per essere precisi, su sceneggiatura dell’esule dal franchismo Jorge Semprun: il ritratto di un uomo dai molti dubbi e tormenti, in lotta con il presente e soprattutto con un passato che continua a invischiarlo e non lo lascia andare. Diego Mora (che bel nome) viaggia tra Spagna e Parigi, agente di collegamento clandestino tra resistenza interna al franchismo, o quel che ne rimane, e gli espatriati. Ma niente cambia, tutto resta immobile, come pietrificato. La storia si è fermata. la guerra è finita. Diego avverte la stanchezza di un rituale di resistenza che sembra ormai ossificato, e i suoi interrogativi sono intensificati dalla nouvelle gauche che a Parigi si sta formando, giovani che spazzano via esitazioni e cautele della generazione precedente e si apprestano a quello che si chiamerà il Sessantotto. E per lui due storie d’amore che incarnano e rendono evidente la sua vita divisa, quella con Marianne – il passato – e quella con la studentessa Nadine – l’oggi, forse il futuro. Stupisce a una prima visione che Resnais, dopo essersi addentrato nei cunicoli psichici di Marienbad, dopo un film così ipersoggettivo passi a un ritratto politico come questo. Ma a unire i due film, e tutto il lavoro di Resnais del resto, è l’ossessione del tempo, della memoria, del passato che ritorna e non vuole più andare via. Con Yves Montand, il resistente perplesso, ci sono Ingrid Thulin e Geneviève Bujold. E Michel Piccoli.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi