15 film stasera in tv (mart. 3 ottobre 2017, tv in chiaro)

The Conspirator

The Conspirator

Il nome del figlio

Il nome del figlio

Cliccare sul link per leggere la recensione di questo blog. Alcune schede si riferiscono a una precedente messa in onda del film.

Nel segno di Roma di Guido Brignone (con il contributo di Michelangelo Antonioni e Riccardo Freda), Capri Television (66 dt), ore 19,30:
Il bacio della pantera di Jacques Tourneur, Capri Television (66 dt), ore 21,00.
Il nome del figlio di Francesca Archibugi, Rai Movie, ore 21,00.
L’indiana bianca di Gordon Douglas, Iris, ore 21,00.
Uno di quegli western che – siamo nel 1953 – pongono tra i primi la questione di chi si ritrova a metà tra la cultura wasp e quella dei nativi americani. Come più tardi Sentieri selvaggi e Soldato blu. Due ragazze, due sorelle, rapite dagli indiani vengono rintracciate da un reduce della guerra civile. Ma, seppure per diversi motivi, né luna né l’altra vogliono tornare a casa. Con l’hitchockiana Vera Miles.
Centurion di Neill Marshall, Rai 4, ore 21,03.
Fuocoammare di Gianfranco Rosi, Rai5, ore 21,15.
Pulp Fiction di Quentin Tarantino, Paramount Channel, ore 21,15.
Giovanna D’Arco di Luc Besson, Cielo, ore 21,15.
Giovanna secondo Luc Besson, starring la sua ex Milla Jovovich. Film fracassone e sanguinolento. Non proprio la più austera Giovanna d’Arco della storia del cinema.
Gone Girl – L’amore bugiardo di David Fincher, Tv8, ore 21,20.
La donna che canta (Incendies) di Denis Villeneuve, Rai Movie, ore 22,40.
Far West di Raoul Walsh, Iris, ore 23,08.
L’ultimo film (è il 1964) di un gran signore del cinema come Raoul Walsh. ed è un western già presago del “cinema dalla parte defli indiani” che cin la New Holywood di lì a quakche anno invaderà lo schermo. Bisogna daree la caccia a un indiano ribelle, ma anziché nuivere guerra stavikta si manda un giivane ufficiale a trattare. Un segno dei tempi liberal-kennediani. Con Troy DOnahue e Suzanne Pleshette.
La giusta causa di Arne Glimcher, Rete4, ore 23,25.
In Florida un ragazzo afro-americano viene condannato a morte per l’uccisione di una ragazzina. Un avvocato indaga e scopre la sua innocenza. Ma l’intrigo non finisce lì. Il modello è quello lontano e irraggiungibile di La parola ai giurati di Sidney Lumet, cioè il cinema civile all’americana impegnato contro la pena capitale. Però qui siamo ormai troppo in là (1995), in una fase declinante del genere, e lo si contamina troppo con il thriller. Con Sean Connery.
I guerrieri della notte di Walter Hill, Paramount Channel, ore 23,30.
Da zero a dieci di Luciano Ligabue, Mediaset Italia2, ore 23,50.
Con questo suo secondo film da regista Ligabue non ce la a replicare il success inatteso del suo precedente RadioFreccia. Quattro amici a Rimini per una reunion nostalgica con le ragazze di allora. Inevitabili bilanci (si chiede a ognuno un’autovalutazione da zero a dieci). Con un Pierfrancesco Favino non ancora famoso.
The Conspirator di Robert Redford, Rai Movie, ore 1,00.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi