18 film stasera in tv (ven. 12 genn. 2018, tv in chiaro)

Inception

Rock Hudson e PIper Laurie, interpreti di ‘Il capitalista’

Cliccare il link per la recensione. Le schede possono riferirisi a precedenti messe in onda del film o alla sua uscita in sala

Wolf – La belva è fuori di Mike Nichols, Cine Sony, ore 21,00.
Uno degli innumerevoli licantropi grande-schermo. Solo che questo è molto, molto chic, mica da confondere con i mostri di certi B- e Z-movies. Perché alla regia c’è un signore upper class come Mike Nichols. Perché protagonista è un ancora kubrickiano Jack Nicholson, con Michelle Pfeiffer e Christopher Plummer a completare lussuosamente il cast. Will Randall lavora quale editor in una casa editrice di alta gamma di New York, e già questo, finché a cambiargli la vita (ma lui non se ne rende conto subito) arriva una notte, nel Vermont, il morso di un lupo. Il lato nuovo è che stavolta l’uomo-belva applica la sua ferocia non a massacri seriale da filmaccio orrorifico, ma alla lotta per la sopravvivenza e per la sopraffazione all’interno del competitivo mondo editoriale. Allora – era il 1994 – fu un mezzo disastro, forse oggi a rivederlo ci guadagna.
Il capitalista di Douglas Sirk, Tv 2000, ore 21,05.
Una rarità per cinefili estremi. E per tutti coloro che hanno il culto, come Fassbinder, di Douglas Sirk, autore dei più fiammeggianti melodrammi della Hollywood anni Cinquanta. Ma in questo film del 1952 Sirk fuoriesce dal suo genere di elezione per inoltrarsi nella commedia tra Preston Sturges e Frank Capra. Anni Venti. Un multimilionario senza eredi pensa di lasciare tutto alla famiglia dell’unica donna che lui abbia mai amato, ma che non ha voluto sposarlo. La prima collaborazione del regista con l’attore destinato a diventare il suo feticcio, Rock Hudson. Ma, culto di tutti i culti, c’è pure un’apparizione di un James Dean prima della fama.
A spasso nel bosco, Rai Movie, ore 21,10.
Camminare e ancora camminare. Lo fa un Robert Redford in questo film del 2015  nella parte uno scrittore che con un amico coetaneo si mette in viaggio a piedi lungo il sentiero degli Appalachi. L’altro è Nick Nolte.
Tammy, la5, ore 21,10.
La pazza gioia, Rai 3, ore 21,15.
The Story of Film (ep. 4), Rai 5, ore 21,15.
Joko, invoca Dio… e muori, Italia 7Gold, ore 21,15.
“Il miglior western di Antonio Magheriti, scatenato e violento come pochissimo”: così Marco Giusti, il catalogatore del cinema bis italiano, nel suo cinedizionario Stracult. Solo per i cultori e i feticisti dell’italian western.
Animali feriti, Cielo, ore 21,15.
Film spagnolo, anzi catalano (precisazione importante di questi tempi) del 2006 mai arrivato nelle nostre sale, e messo in onda adesso da Cielo in un ciclo dedicato all’erotico iberico, genere che, dalla movida in poi, si è rigogliosamente espanso da quelle parti. Animali feriti è il titolo-mefatora (perché gli umani in fondo sono animali?) di un film che si snoda in tre episodi tutti variamente inchiavardati narrativamente intorno a comportamenti sessuali tra l’eccessivo e il bizzarro. Un ricco borghese, la recptionist di un hotel, un immigrato peruviano sono i protagonisti.
Angelica e il Gran Sultano, Paramount Channel, ore 23,00.
Scusate, ma io adoro Angelica e le sue avventure di qua e di là del Mediterraneo tra la Versailles di Luigi XIV, i peggiori pirati del Nordafrica e gli harem maomettani. Una saga che restituisce tutto il sapore di quegli anni tra Cinquanta e Sessanta in cui i coniugi Golon inventarono in romanzo il personaggio di Angelica e Bernard Borderie lo traspose in cinema. Anni in cui erano ancora consentiti ingenui ma avvincenti  feuilleton come questi, poi sarebbe arrivata la rupture sessantottina con la sua carica ideologica e tutto sarebbe cambiato. Questo quinto capitolo è l’ultimo della serie. Angelica, la sempre sexy e bionda Michèle Mercier, finisce nell’harem del re del Marocco, in una delle sue tante avventure e disavventure in terre arabe. Ci penserà il solito e sempre innamorato Robert Hossein a salvarla. Interessante dargli un’occhiata per vedere come allora si dipingesse il mondo islamico, ancora scrigno di esotiche pur se insidiose fascinazioni. Uscì nei cinema francesi nell’agosto del 1968, ma il pubblico ormai smagato e ideologizzato non lo accettò. Non ci sarebbe più stato un altro capitolo della saga. Finis Angelicäe.
Com’è bello far l’amore di Fausto Brizzi, Canale 5, ore 23,01.
Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato, Tv8, ore 23,05.
Inception, Italia 1, ore 23,15,
Jarhead di Sam Mendes, Iris, ore 23,16.
L’uomo senza ombra di Paul Verhoeven, Cine Sony (55 dt), ore 23,20.
Viaggio sola, Rai Movie, ore 23,55.
This Must Be the Place di Paolo Sorrentino, Rete 4, ore 0,32.
A piedi nudi nel parco, Paramount Channel, ore 1,00.
Dernier gang, Rai 2, ore 1,25.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi