20 film stasera in tv (dom. 21 genn. 2018, tv in chiaro)

In Darkness

In ordine di sparizione

Cliccare il link per la recensione. Le schede possono riferirsi a precedenti messe in onda del film o alla sua uscita in sala.

Django Unchained

Effetti collaterali

Il burbero con Adriano Celentano, Iris, ore 21,00.
Continuano su Iris i film di Adriano Celentano a celebrazione dei suoi 80 anni. Questo è di Castellano&Pipolo, la coppia registica di fiducia di Celentano, con lui quale avvocato (mah) di ispido carattere naturalmente domato dalla bella-e-determinata di turno. Che è Debra Feuer, se non ricordo malìe a quel tempo (anni Ottanta) moglie di Mickey Rourke.
Dark Places – Nei luoghi oscuri, Rai 4, ore 21,05.
In Darkness di Agnieszka Holland, Rai Storia, ore 21,10.
I segreti di Brokeback Mountain, Paramount Channel (29 dt), ore 21,10.
Il momento di uccidere di Joel Schumacher, Cine Sony (55 dt), ore 21,10.
Uno dei molti legal thriller tratto da John Grisham, che stavolta, a differeza di altre, ottiene il controllo sulla sceeggiatura. Siamo nel Sud profondo e razzista. Un nero, reduce dal Vietnam, si fa giustizia da solo uccidendo chi gli ha violentato e ammazzato la figlia: Sarà, quello contrio di lui, un processo caldissimo. Con il sulo giovane avvocato difensore – è Matthew McConaughey – sotto minaccia del Ku Klux Klan. Parecchie le affinità con il classico Il buio oltre la siepe.
Hunger Games – Il canto della rivolta (parte 1), Italia 1, ore 21,20.
Django Unchained di Quentin Tarantino, Tv8, ore 21,10.
Un bellissimo novembre di Mauro Bolognini, Capri Television (66 dt), ore 22,30.
Un Mauro Bolognini del 1969, al solito benissimo girato e di squisita fattura. Sull’onda del fresco successo di Grazie zia di Salvatore Samperi, arriva questo Un bellissimo novembre tratto da un racconto siciliano di Ercole Patti su un ragazzino che perde la testa per la bellissima zia. Atmosfere morbose di peccato e voluttuose perdizioni, come si addiceva a quegli anni di scoperta del sesso, al cinema e non solo. Lui è Paolo Turco, la zia è una Gina Lollobrigida in uno dei suoi migliori ruoli maturi, e perfetta come presenza di imperiosa carnalità mediterranea. Sottovalutato, dimenticato. Eppure viene da qui, da questa Sicilia scrigno di ogni desiderio torrido, proibito e solcato di umori corporali, uno dei film di maggior fortuna commerciale del nostro cinema anni Settanta, Malizia. Solo per chi ama, ma davvero, il cinema italiano d’epoca.
Valhalla Rising – Regno di sangue di Nicolas Winding Refn, Cielo, ore 21,15.
Heartbreakers – Vizio di famiglia, Rai Movie, ore 22,45.
Commedia bittersweet del 2001 intorno aìuna madre e una figlia truffatrici, specializzate nel sedurre riccastri e poi lucrare su matrimonio (e divorzio). Naturalmente ci sarà il classico inciampo. Con Sigourney Weaver e Jennifer Love Hewitt. Saplle di lusso Gene Hackman e Anne Bancroft, alla sua ultima interpretazione. Da sola vale la visione.
Carne tremula di Pedro Almodovar, Cielo, ore 23,00.
L’amore inatteso, Rai 5, ore 23,01.
Sing Sing di Sergio Corbucci, con Adriano Celentano, Iris, ore 23,15.
Altro omaggio di Iris a Celentano (vedi sopra Il burbero), qui in un movie-movie accanto a Enrco Montesano. E diretto da quel talentuoso artigiano, e a che più, che fu Sergio Corbucci. Attenzione, c’è perfino Vanessa Redgrave quale regina d’Inghilterra.
Il comandante e la cicogna di Silvio Soldini, Canale 5, ore 23,21.
Il socio di Sydney Pollack, Paramount Channel (29 dt), ore 23,40.
Presunto innocente di Alan J.Pakula, Cine Sony (55 dt), ore 23,55
Effetti collaterali di Steven Soderbergh, Rete 4, ore 23,57.
Il furore della Cina colpisce ancora con Bruce Lee, Tv8, ore 0,20.
Fatti di gente perbene di Mauro Bolognini, Rai Movie, ore 0,55.
Rivalutare Mauro Bolognini. Un regista che ha attraversato mille generi e firmato capolavori (sì, capolavori, vederli per credere) come La viaccia, Senilità, Il bell’Antonio, Una giornata balorda, e che pure è sempre stato considerato un minore, accusato dai critici militanti e contenutisti di scarso impegno politico (e allora Una giornata balorda?) e di eccessivo formalismo e manierismo. Errore. Bolognini ha dato molto al cinema italiano e non si merita l’oblio cui è stato condannato. Fatti di gente perbene appartiene al suo periodo maturo, quello degli anni Settanta, e rievoca il caso Murri, un delitto altoborghese che sconvolse e divise l’Italia post-unitaria. Una ricostruzione perfetta e non scontata dell’epoca e dei fatti, con un cast da urlo: Catherine Deneuve, Fernando Rey, Giancarlo Giannini, Rina Morelli, Tina Aumont. Sì, erano altri tempi, era un altro cinema italiano e, credetemi, non è solo l’effetto nostalgia
In ordine di sparizione, Rai 4, ore 1,06.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi