18 film stasera in tv (ven. 26 genn. 2018, tv in chiaro)

Rock Hudson, ‘Lo sport preferito dall’uomo’

‘Springsteen & I’

‘Scorpio Rising’ di Kenneth Anger. Se ne parla in ‘Story of Film, episodio 6: sesso e melodramma’

Cliccare il link per la recensione. Le schede possono riferirsi a precedenti messe in onda del film o alla sua uscita in sala.

Lo sport preferito dall’uomo di Howard Hawks, Tv 2000, ore 21,05.
Il culto cinefilo di questa serata tv. Film tardivo, ma assai ben riuscito, del grande Howard Haawks, signore di molti generi, ma soprattutto della commedia sofisticata da lui portata ai suoi massimi livelli storici, la commedia dei dialoghi sovrapposti a rendere indiavolito il ritmo, e delle piccole e quasi surreali follie. Solo che qui non siamo più negli anni Trenta e Quaranta ma nel 1964, in tutt’altri climi e in un’altra Hollywood. Eppure Hawks realizza un piccolo capolavoro, con un maschio solo in apparenza vincente (è un perfetto e mascelluto Rock Hudson) e invece schiavo e uomo-oggetto di tre signore e signorine, tutte variamenbte agguerrite e dominanti. Certo, misogino. Che oggi al povero Hawks toccherebbe l’ostracismo. Ma grazie a Dio erano altri tempi, e il nuovo maccartismo ansioso di pulizia morale di questi giorni nistri non era nemmeno ipotizzabile. Incredibilmente bene accolto dalla critica italiana di allora, che di solito le commedie Usa le guatava malissimo: i leggendari tamburini della Notte gli diedero quattro stelle su cinque.
The Newton Boys di Richard Linklater, Cine Sony (55 dt), ore 21,10.
Chi ama Richard Linklater (io lo amo), il regista di Prima dell’alba, Before Midnight e il capolavoro Boyhood, non si perda questo suo misconosciuto gangster-movie del 1998. Ricostruzione della carriera criminale di una banda di fratelli nell’America dei ruggenti Twenties. Con Ethan Hawke, attore-feticcio di Linklater, e un Matthew McConaughey non ancora consacrato da Oscar.
Veloce come il vento di Matteo Rovere, Rai 3, ore 21,15.
Lo sguardo dell’altro di Vicente Aranda, Cielo, ore 21,15.
Heart of the Sea – Le origini di Moby Dick di Ron Howard, Italia 1, ore 21,25.
The Story of Film (ep. 6: Sesso e melodramma), Rai 5,ore 22,15.
Song’e Napule dei Manetti Bros., Rai Movie, ore 23,00.
Bangkok Dangerous – Il codice dell’assassino, Iris, ore 23,00.
L’ussaro sul tetto, Paramount Channel (29 dt), ore 23,00.
Blade II di Guillermo Del Toro, Mediaset Italia 2, ore 23,05.
I vigliacchi non pregano di Mario Siciliano, Italia 7 Gold, ore 23,15.
Italian western del 1968 che gode di ottima reputazione tra i cultori del genere. Co siderato sui forum specializzato un piccolo quanto misconisciuto capolavoro. critto da Ernesto gastladi, che molto ha dato al cinema bis itaiano, e diretto da Mario Siciliano,siconfigura nelaprima parte come un clasisco revenge movie. A un reduce della giuerra di Secessione villentano e uccidono la moglie:per lui la vendetta diventerà un’ossessione. E si tarsfromerà in un giustiziere sadico ed efferato, come se avesse incorporato in sé il Male dei suoi nemici. Con Gianni Garko, anzi John Garko,come si iamglicizzava unfilo machermnonicamente allora nei nostri western.
Lo Hobbit – La battaglia delle cinque armate di Peter Jackson, ore 23,15.
Marvel Renaissance (documentario) di Philippe Guedj e Philippe Roure, Rai 4, ore 23,18.
Springsteen & I, Rai 5, ore 23,19.
Prodotto da Ridley Scott, un docu del 2013 che va a celebrare in modi speciale e non così soliti i quarant’anni di Bruce Springsteen quale leggenda del rock popolare, anzi icona popolare tout-court. Il mucisita-lavoratore adorato dalla wolrking class non ancora sedota dal trumoismo (o chissà, per qualcuno Trump e Springsteen coesistono felicemente nello stesso Olimpo). Certo, lo si vede in concerto, e ci mancherebbe, ma il film va a indagare il rapporto intimo, carnale-pulsionale, che lo lega ai suoi fan andando a interrogarne e intervistarne un  bel po’, di ogni età, sesso e tipo sociale.
Il momento di uccidere, Cine Sony (55 dt), ore 23,30.
Uno dei molti legal thriller tratto da John Grisham, che stavolta, a differeza di altre, ottiene il controllo sulla sceeggiatura. Siamo nel Sud profondo e razzista. Un nero, reduce dal Vietnam, si fa giustizia da solo uccidendo chi gli ha violentato e ammazzato la figlia: Sarà, quello contrio di lui, un processo caldissimo. Con il sulo giovane avvocato difensore – è Matthew McConaughey – sotto minaccia del Ku Klux Klan. Parecchie le affinità con il classico Il buio oltre la siepe.
The Chronicles of Riddick, Italia 1, ore 23,50.
Il figlio di Saul di Laszlo Nemes, Rai Movie, ore 1,00.
Anita B. di Roberto Faenza, Rai 2, ore 1,20.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi