19 film da vedere stasera in tv! (lun. 9 luglio 2018, tv in chiaro)

La notte brava

Oltre le regole – The Messenger

Cliccare il link per la recensione di questo blog. Alcune si riferiscono a precedeti messe in onda.

I fantastici quattro, 20, ore 21,00.
Tra i meno apprezzati dei molti film tratti dai Marvel Comics, e però sempre un grande spettacolo. In missione nel cosmo, quattro astronauti si ritrovano nel mezzo di una tempesta energetica che ne modifica il patrimonio genetico, conferendo loro dei superpoteri. Diventeranno un team, i Fantastici 4, impegnati a lottare contro il male, qui incarnato dal dottor von Doom, che stava con loro a bordo dell’astronave e pure trasformato in essere dai superpoteri, però negativi e malvagi. Con Jessica Alba e il Chris Evans oggi Captain America.
Oltre le regole – The Messenger di Over Moverman, Iris, ore 21,00.
Il messaggero, in questo film del 2009, è un ufficiale che ha il difficile incarico di contattare le famiglie dei caduti in guerra (la guerra è quella dell’Iraq). Premiatissimo. Sceneggiatura di Alessandro Camon, il figlio ormai americanizzato dello scrittore Ferdinando.
Lonely Hearts, Cine Sony, ore 21,00.
L’ultimo apache di Robert Aldrich, Rai Movie, ore 21,10.
Uno dei primi western dalla parte degli indiani, con Burt Lancaster e la regia di Robert Aldrich, autore mai banale, portato natualmente all’eccesso e al barocco.
Regali da uno sconosciuto – The Gift, Rai 3, ore 21,15.
Giornata ideale per un matrimonio, Cielo, ore 21,15.
Cosa succede se lei il giorno delle nozze ritrova l’uomo che solo qualche mese prima le aveva fatto perdere la testa? E che naturalmente non è il promesso sposo. Un period movie ambientato nell’Inghiltera anni Trenta, dunque bei costumi e bellissime magioni assicurate. L’assai carina Felicity Jones (La teoria del tutto, Inferno, Rogue One) è la sposa al bivio.
Chronicle di Josh Trank, Rai4, ore 21,26.
Spiral – Giochi di potere, Mediaset Italia2, ore 21,25.
Sappiamo poco, pochissimo del cinema russo medio-mainstream, tutt’al più da noi arrivano i film alto-autoriali da festival. Spiral, del 2014, è l’occasione per dare un’occhiata a un action made in Moscow. Un govane programmatore sbarcato nella capitale con il sogno di farcela con un software di sua invenzione si ritrova invece al centro di un gioco altamente rischioso. E la corsa per la sopravvivenza comincia.
Star Trek III – Alla ricerca di Spock, Tv8, ore 21,25.
Il terzo capitolo della saga sci-fi anni Ottanta (i film, non la serie tv).
Gli spietati di Clint Eastwood, Rete4, ore 21,29.
La notte brava di Mauro Bolognini (sceneggiatura di Pier Paolo Pasolini), Rete Capri (66 dt), ore 22,30.
L’oro di MacKenna di J. Lee Thompson, Rai Movie, ore 22,40.
Non gode di buona fama questo western del 1969 diretto dal J. Lee Thompson di Il promontorio della paura e I cannoni di Navarone: una classica corsa di buoni e malnati all’oro, anzi a una miniera d’oro. È che in quegli anni il genere, sotto la pressione di Leone, Corbucci ma anche di Peckinpah, era radicalmente cambiato e L’oro di Mackenna sembrò nella sua classicità troppo ingessato, lento, compassato. Però il cast è da paura e da solo vale la visione: Gregory Peck, Omar Sharif, Eli Wallach, Telly Savalas, Edward G. Robinson.
Human (documentario), Tv2000, ore 23,05.
Femme fatale di Brian De Palma, Iris, ore 23,14.
Una vacanza bestiale di Carlo Vanzina, Rai2, ore 23,55.
Ricordando Carlo Vanzina: questo, del 1981, è il suo quarto film. Racconto tra il goliardico e il demenziale all’italiana di una vacanza disastroso in un Medio Oriente assai improbabile degli allora assai famosi I Gatti di Vicolo Miracoli.
A Bigger Splash di Luca Guadagnino, Rete4, ore 0,05.
Scent of a Woman – Profumo di donna, Cine Sony, ore 0,35.
La versione americana del mitologico Profumo di donna di Dino Risi con un enorme Vittorio Gassman. Al suo posto stavolta c’è Al Pacino.
La chiave di Tinto Brass, Tv8, ore 0,50.
Corpi da reato, Rai Movie, ore 1,00.
Solito film con coppia di sbirri che non van d’accordo, si battibeccano ma poi finiscono con il collaborare. La cosa meno solita è che stavolta si tratta di sue sbirre, un’agente Fbi che se la tira (Sandra Bullock) mandata a indagare su un caso di narcotraffico e una poliziotta da strada e marciapoiede che non ne sopporta i modi (Melissa McCarthy). Dovranno andare d’accordo per forza. Commedia del 2013 che mette insieme due superstar assai bankable a Holywood come Bullock e McCarthy giocando sul sciurettismo della prima e la sboccata comicità della seconda.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi