Olivia Newton-John torna al musical e apre il Toronto Festival

La star di Grease torna a ballare e cantare nel film Score. A Hockey Musical. Con il quale inaugurerà il 9 settembre uno dei festival cinematografici più importanti del mondo, quello di Toronto.

Olivia Newton-John nel film "Score. A Hockey Musical". È la mamma del protagonista.

1978, esce Grease. In coppia con John Travolta la bionda e boccoluta australiana Olivia Newton-John (che ha già 30 anni, un po’ troppi per il ruolo della liceale Sandy ma tant’è) mette a segno uno dei maggior successi nella storia del musical. Un film poi copiato e replicato e clonato in tutti i teatri del mondo da allora a oggi senza interruzione. Lei nella parte di  Sandy Olsson, vacanziera di buona famiglia che incontra e fa impazzire il duro rockabilly proletario Danny Zuko/Travolta, fu irresistibile. Nessuno di noi che l’ha vista allora l’ha più scordata.

Unforgettable. Olivia Newton-John e John Travolta in "Grease", 1978.

Ma, in una sorta di condanna per il troppo e troppo repentino successo, Olivia non sarebbe più riuscita a ripetere quello strepitoso esito. Il successivo musical Xanadu con Gene Kelly fu una delusione, il ritorno in coppia con John Travolta nella romantic comedy Due come noi un disastro. Nel 1992 Olivia Newton-John dovette anche confrontarsi con una grave malattia, un cancro al seno che lei non nascose ma dichiarò pubblicamente. Una battaglia che riuscì a vincere e che l’ha convertita in testimonial attivissima della lotta contro i tumori femminili (anche il suo prossimo film, Una al minuto, rientra in questo impegno). Poi la risalita, fino a partecipazioni televisive importanti, come quella nella serie musicale di gran culto Glee. Adesso, a 62 anni, il ritorno al cinema e proprio con un musical, Score. A Hockey Musical, film canadese che mescola sorprendentemente l’hockey ai balli e alle canzoni. Un ragazzino sogna di diventare un campione di questo sport da duri nonostante sia stato allevato da due genitori, Olivia Newton-John e Marc Jordan, intellettuali e tardohippy interessati all’arte e alle religioni orientali. La passione per l’hockey del rampollo suscita inizialmente parecchie perplessità in mamma Hope/Olivia, poi naturalemente le cose si aggiusteranno, non senza che prima si sia molto cantato e molto ballato. C’è nel film, e non poteva mancare, anche la cantante canadese di maggior successo, Nelly Furtado. Sempre bionda, sempre sorridente, Olivia in questo film resta, al di là dell’età, la stessa donna gioiosa e positiva iconizzata da Grease. Diretto da Michael McGowan, Score. A Hockey Musical è una produzione su cui l’industria cinematografica canadese punta molto. Tanto che sarà il film di apertura, il 9 settembre, del Toronto Festival, ormai una delle 4 rassegne al mondo di cinema considerate dagli addetti ai lavori di primissima fascia (le altre sono Cannes, Venezia e il Sundance). Un Festival sempre più importante perché è l’ingresso, per film da ogni parte del mondo, al ricco mercato nordamericano.

Olivia in un altro momento del film

Stanno uscendo proprio adesso i primi titoli della rassegna, vi terremo informati, stay tuned. Una certezza però c’è. Olivia Newton-John al galà di apertura del Toronto Festival avrà la sua definitiva consacrazione nella Hall of Fame delle dive.

IL TRAILER

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=53UnxbugTOA&hl=it_IT&fs=1]

Questa voce è stata pubblicata in cinema e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.