FILM STASERA IN TV: la mia Top 20, prima parte (venerdì 27 agosto)

I miei 20 film della sera e notte televisiva, partendo dal ventesimo posto e salendo fino al vertice. La scelta è personale. Si omettono magari titoli famosi per lasciare il posto ad altri bizzarri o meno consolidati. Avvertenza: si prendono in considerazioni solo i film che incominciano tra le 21.00 e la 1.00. Chi volesse avere la programmazione completa delle varie reti consulti MyMovies Guida in tv e Sky.

20) Coco avant Chanel – L’amore prima del mito, Premium Cinema, h. 21,00. Biopic su Coco Chanel o meglio sul suo pezzo di vita prima della celebrità come couturière. I primi anni in orfanotrofio, gli amori aristocratici che la introdurranno nel bel mondo. Sullo sfondo una crudele Francia divisa tra ricchi e poveri. Molto interessante, meno leccato e formalistico di quanto ci si aspetterebbe. Purtroppo c’è l’odiosa Audrey Tautou. (altre informazioni sul film)
19) Notturno Bus, Rai Movie, h. 0,20. Piccolo film che gode di un certo credito. Del 2007, è diretto dall’esordiente Davide Marengo che punta tutto sui due attori protagonisti, Valerio Mastandrea e Giovanna Mezzogiorno, che ripagano la fiducia. Lui è Franz, un conducente di autobus, lei una svitata. Si conoscono (sull’autobus), finiscono col passare la notte insieme. Ma Leila è una truffatrice inseguita da una banda di balordi. Franz si trova così trascinato in un’avventura come la sua placida vita non aveva mai conosciuto. Siamo dalle parti déjà-vu del genere filmico “vita da timido sconvolta da donna-ciclone”, tra Fuori Orario di Scorsese, Qualcosa di travolgente di Jonathan Demme e Ma papà ti manda sola? di Peter Bogdanovich. Ma Notturno Bus è più che vedibile. Per fans di Mastandrea (io lo sono). (altre informazioni sul film)
18) Lègami, Rai Movie, 22,35. Non il miglior Almodóvar, stavolta troppo impegnato a fare il trasgressivo e a épater les bourgeois (quei pochi rimasti). Storia finto-sadomaso con i suoi attori feticcio (allora, 1990) Antonio Banderas e Victoria Abril. Però c’è una scena che vale tutto il film, la mamma (vera) di Pedro Almodóvar, Francisca Caballero, che sale sul palco e canta-balla una canzone popolare. (altre informazioni sul film)
17) Una giornata particolare, Sky Cinema Italia, h. 0,25. Nel giorno della visita del Führer a Roma due vite ai margini si incontrano, quella di uno speaker Rai omosessuale che sta per essere mandato al confino per “comportamento depravato”, e quella di una casalinga disperatissima, con troppi figli e un marito ottuso. Ettore Scola rimette insieme la coppia Marcello Mastroianni-Sofia Loren e la detourna in ruoli fuori dai suoi cliché. Risultato ottimo, soprattutto per la Loren, forse qui nel suo ultimo grande film. Non è quel capolavoro di cui molti critici hanno parlato, però un buonissimo, onesto film. (altre informazioni sul film)
16) Le finte bionde, Sky Cinema Italia, h. 22,50. Per il Marco Giusti di Stracult, dizionario dei film italiani (Sperling & Kupfer), un Vanzina-movie minore e di poco successo al botteghino ma assolutamente imperdibile. Uno spietato ritratto antropologico della ricche romane burine di fine anni Ottanta. Atto di nascita della volgarità narcisistica che di lì a poco sarebbe diventata di massa e carattere nazionale. (altre informazioni sul film)
15) L’esorcista, Jimmy, h. 21,00. Vietato storcere il naso. Questo è un film che ha fatto la storia del cinema, non solo del genere horror. William Friedkin riporta a galla mitologie, simbolismi, archetipi. Riporta insomma il sacro, dopo un lungo processo di rimozione, al centro dell’immaginario anni Settanta. Dopo L’esorcista nulla è stato più come prima.(altre informazioni sul film)
14) Cape Fear – Il promontorio della paura, Studio Universal, h. 21,00. Thriller molto ben riuscito firmato Martin Scorsese che abbandona i suoi quartiere italoamericani per filmare questa storia di un agiato avvocato wasp con bella famiglia e casa in zona simil Cape Code. L’avvocato (Nick Nolte) aveva difeso anni prima un tizio accusato di stupro omettendo però di presentare un rapporto che avrebbe potuto alleggerigli la pena. Ora costui è in libertà e vuole vendicarsi di lui. E incomincia a perseguitarlo. Come nel suo futuro The Departed, anche qui Scorsese gioca sui labili confini tra male e bene. Me lo ricordo paurosissimo, con un De Niro molto efficace nella parte del mostro. Uno stalker come se ne son visti pochi al cinema. (altre informazioni sul film)
13) L’ultimo dei Mohicani, Sky Cinema Hits, h. 22,55. Magnifico avventuroso, tratto dal classico di James Fenimore Cooper e girato nel 1992 da un Michael Mann reduce dalla notevole prova di Manhunter. Sullo sfondo dela guerra franco-britannica per il possesso dei territori americani, la storia di un bianco adottato dai pellerossa, che si muove e combatte sospeso tra due mondi. Una vicenda che ha fatto sognare generazioni di ragazzi, e che in questa versione viene riproposta con il massimo dei mezzi. L’ultimo dei Mohicani è interpretato alla grandissima da un Daniel Day-Lewis all’apice della sua forma fisica. Paesaggi immensi. Senso epico. Cinema-cinema, già con parecchia consapevolezza antropologica che però non appesantisce lo spettacolo. (altre informazioni sul film)
12) Babylon A.D., Sky Cinema Hits, h. 21,15. Lo strano caso del regista francese Mathieu Kassovitz, partito con un capolavoro come L’odio e poi declinato fino all’insuccesso di questo suo film americano, un fantascientifico-action ambientato nel solito universo ipercinetico fatto di fughe, spari, effetti speciali, con Vin Diesel superstar. Resto però dell’idea che il talento non si disperde mai e in qualche modo riemerge sempre, anche negli errori. Ragione per cui mi ostino a pensare che Kassovitz è uno da seguire (I fiumi di porpora era notevole). E questo film da vedere. (altre informzioni sul film)
11) Conan il barbaro, Rete 4, h. 23,30. Il film che creò Schwarzenegger. Epopea pre-istorica di selvaggeria inaudita, tra fuochi, fumi, nebbie, sangue, corpi feriti e insultati, armi primitive che tagliano squartano uccidono. John Milius disegna con il pretesto della saga fantasy uno dei suoi adorati universi darwiniani dove la forza è tutto. Film barbarico nella sua essenza. A suo modo un capolavoro che farà da riferimento a centinaia di film e videogames successivi. (altre informazioni sul film)

Fine prima parte. Gli altri film dalla decima alla prima posizione nel post successivo.

Questa voce è stata pubblicata in film, film stasera in tv, stasera in tv, tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a FILM STASERA IN TV: la mia Top 20, prima parte (venerdì 27 agosto)

  1. Pingback: FILM STASERA IN TV: la mia Top 20, seconda parte (venerdì 27 agosto) | NUOVO CINEMA LOCATELLI

  2. Pingback: FILM STASERA IN TV: gli imperdibili 10 (martedì 23 novembre) | NUOVO CINEMA LOCATELLI

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.