FILM STASERA IN TV, la Top 10 (domenica 29 agosto)

La mia classifica dei film della sera e della notte in tv. Nel post precedente i titoli dal ventesimo all’undicesimo posto, adesso i primi dieci. La scelta è assolutamente personale. Si omettono magari titoli famosi per lasciare il posto ad altri bizzarri, eccentrici, meno conosciuti. Avvertenza: si prendono in considerazioni solo i film che incominciano tra le 21.00 e la 1.00. Chi volesse avere la programmazione completa delle varie reti consulti MyMovies Guida in tv e Sky.

10) Racconti da Stoccolma, RaiTre, h.23, 25. L’altra faccia della Svezia felix. Piccole grandi violenze private, disagi, vite dissestate in tre racconti filmati dal regista Anders Nilsson. Una ragazza figlia di immigrati islamici deve fare i conti con le leggi del clan e dell’onore. Una giornalista è costretta a subire le aggressioni di un marito frustrato e incattivito. Un gay si innamora senza speranza di un buttafuori. Desolato. Onesto. Meritorio. Forse eccessivamente didascalico. Il malessere del benessere. (altre informazioni sul film)
9) Ed Wood, Studio Universal, h. 23,00. Uno dei tanti Tim Burton/Johnny Depp. Questo, del 1994, è sul regista di Z-movies Ed Wood, schernito a suo tempo come il peggiore del mondo. Un freak sociale, un borderline che Tim Burton non poteva non amare. Tutto sembrava annunciare il capolavoro, eppre il film non fu all’altezza delle enormi aspettative. Qualcosa non funzionò. Ma Tim Burton è sempre Tim Burton. (altre informazioni sul film)
.8) False verità, Iris, h. 23,40. Atom Egoyan, regista dell’inquietudine e del malessere, eploratore del lato enigmatico e in penombra della normalità, gira nel 2005 questo strano oggetto filmico che interseca il noir, la crime-story, il thriller esistenziale e perfino la commedia. La coppia di entertainer tv più famosa d’America (sono Colin Firth e Kevin Bacon) si disgrega quando nella loro vita irrompe il cadavere di una ragazza. Omicidio, ma il colpevole chi è? La coppia non regge alla tensione e si sfascia, ma quindici anni dopo una giornalista vuole riaprire il caso e i due dovranno tornare a confrontarsi e interrogarsi. (altre informazioni sul film)
7) District 9, Sky Cinema 1, h. 22,45. Attenzione, da vedere. Da noi non se l’è filato nessuno, ma District 9 è uno dei film più interessanti e innovativi degli ultimi tempi, che in America ha avuto un successo travolgente con tanto di nomination all’Oscar. Storia pazzesca a raccontarla: gli alieni arrivano in Sud Africa, ancora in tempi preMandela (siamo nell’82). Studiati, sorvegliati, rinchiusi in quartieri-ghetto. Ricorda niente? Parabola fin troppo trasparente sull’apartheid, la diversità, l’immigrazione, l’istinto territoriale ecc. Il tutto frullato col cinema di genere, la commedia e il docu. La storia viene raccontata come fosse un reportage, camera in spalla, immagini sporche e mosse. Prodotto e voluto dal neozelandese Peter Jackson del Signore degli anelli, ma con la regia di un sudafricano, Neill Blomkamp. (altre informazioni sul film)
6) Bug – La paranoia è contagiosa, Rai 4, h. 22,50. Del 2006, praticamente mai visto in sala, è uno psycho-horror con allucinazioni firmato dal grande William Friedkin, quello dell’Esorcista ma anche del fiammeggiante e malsano Vivere e morire a Los Angeles. Un maestro ormai riconosciuto e riverito, però escluso dalle grandi produzioni high-budget. Questo è un film indie, girato tutto in un motel, eppure Friedkin con quel suo stile sporco e patologico, con quello sguardo mai indulgente, riesce a girare un’opera allarmante come poche. Il bug del titolo è l’insetto che un reduce dalla Guerra del Golfo pensa di avere nel cervello. Un film per cui si sono scomodati i nomi di Philip K. Dick e William Burroughs. (altre informazioni sul film)
5) L’onda, Cult, h. 21,00. Germania, oggi. Un insegnante di liceo per spiegare ai suoi allievi le dinamiche psicologiche sottese all’autoritarismo e al totalitarismo, progetta con loro un esperimento. Daranno vita a una setta i cui membri dovranno obbedire ciecamente al capo, cioè lui, adottare una divisa e attenersi alle regole del gruppo. Il gioco prenderà la mano e nascerà una cellula impazzita di personalità deviate e violente che metterà a rischio gli equilibri della scuola e della stessa comunità. Schematico e didascalico. Un teorema di spirito rigidamente teutonico che non lascia spazio a deviazioni e sorprese di sceneggiatura. Viene pure il sospetto della malafede e che tanta stigmatizzazione della violenza sia la solita foglia di fico per poterla mettere voluttuosamente in scena. Eppure. Eppure il film è avvincente, forse perfino utile, e ti lascia dentro una scia di disagio come pochi. Alla Haneke. Da vedere. (altre informazioni sul film)
4) Nemico pubbblico n. 1 – L’ora della fuga, Sky Cinema Mania, h. 21,00. Secondo film del dittico di Jean-François Richet dedicato al fuorilegge francese anni ’60-70 Jacques Mesrine (ieri abbiamo segnalato la prima parte). Stavolta si racconta il consolidarsi del suo mito, le numerose, incredibili evasioni di Mesrine dal carcere, il suo flirtare con i gauchiste e la lotta armata. Performance pazzesca di Vincent Cassel, che lo situa tra i massimi attori europei. Con lui Ludivine Sagnier (una delle mie attrici preferite). Notevole polar. Sceneggiatura del franco- algerino Abdel Raouf Dafri, che di lì a poco avrebbe scritto il capolavoro di Jacques Audiard Un prophète, e che non sbaglia un dialogo. Stiamo a vedere se l’imminente Vallanzasca di Michele Placido, che forse non si sarebbe mai fatto senza il successo europeo di Nemico pubblico n. 1, riuscirà a esserne il corrispettivo italiano. (altre informazioni sul film)
3) Seven Swords, Iris, h. 21,05. Il film del maestro hongkonghese dell’action Tsui Hark che aprì Venezia 2005: un riconoscimento che ai puristi del cinema autoriale di una volta fece storcere il naso. Qui Tsui Hark torna al wuxiapian, il cappa e spada cinese con abbondante uso di arti marziali, per una storia di sette prodi che difendono un villaggio da angherie e soprusi. Sono sette spade come sette erano i Samurai di Kurosawa e i Magnifici del suo remake americano firmato John Sturges. Ritmo vertiginose, e altrettanto vertiginoso è il gioco di omaggi e citazioni. Cinema-cinema, semplicemente. Tsui Hark torna anche quest’anno a Venezia, dove presenta in concorso Detective Dee and the Mystery of Phantom Flame. (altre informazioni sul film)
2) Old Boy, Cult, h. 00,55. Il secondo film della trilogia della vendetta del coreano Park Chan-wook, dopo Mr. Vendetta e prima di Lady Vendetta. Tratto da un manga, Old Boy racconta di un uomo tenuto per quindici anni rinchiuso dai suoi rapitori e che, dopo essere riuscito a liberarsi, non pensa che a dare la caccia a quelli che gli hanno rovinato la vita. Ma le cose si riveleranno più complicate e la verità farà soffrire. Un viaggio negli abissi della mente e dell’inconscio fino al termine della notte, ma con estetica da manga. Per molti è uno dei film-svolta della decade. (altre informazioni sul film)
1) Mulholland Drive, Premium Cinema, h. 00,29. Non dirò troppo, perché qualsiasi cosa dica rischio serissime reprimende, se non peggio, dalla schiera dei lynchiani puri e duri che non tollerano, non dico una sfregio, ma la benché minima sbavatura o approssimazione sul loro idolo. Questo è un David Lynch del 2001, quindi già nella sua fase avanzata, quella in cui butta ogni residua voglia di fare cinema mainstream e se ne frega di ogni coerenza narrativa per levarsi in libertà nella pura visione, o forse delirio. Per i suoi devoti Lynch è il presente, il futuro e il futuro anteriore del cinema. Semplificando, diciamo che Mulholland Drive è uno psycho noir, con una ragazza senza memoria e un’aspirante attrice che si innamora di lei e cerca di aiutarla. Incubi, allucinazioni, fantasmi dal passato e anche dal cinema di una volta. Per gli adepti al culto del maestro, un’opera assoluta. (altre informazioni sul film)

Questa voce è stata pubblicata in film, film stasera in tv, stasera in tv, tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a FILM STASERA IN TV, la Top 10 (domenica 29 agosto)

  1. Pingback: FILM STASERA IN TV: classifica dal 20° all’11° posto (domenica 29 agosto) | NUOVO CINEMA LOCATELLI

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.