È ‘Due per la strada’ il “cinepattone” della Cineteca di Milano

La Cineteca di Milano ha scelto come suo film delle feste Due per la strada, che verrà proiettato ben sette volte allo Spazio Oberdan a partire dal 22 dicembre 2010 fino al 2 gennaio 2011 (il calendario delle proiezioni e ogni informazione sul sito della Cineteca). Romantic comedy bittersweet, leggiadra e malinconica, Due per la strada fu girato da Stanley Donen (Sciarada, Sette spose per sette fratelli) nel 1966 con due mostri sacri come Audrey Hepburn e Albert Finney. I quali sono una coppia in crisi che ripercorre i dodici anni della propria storia, dall’entusiasmo degli inizia (con tanto di viaggio in autostop) al matrimonio fino alle inevitabili disillusioni. Stanley Donen mescola i piani temporali e spezza ogni linearità cronologica e narrativa raccontando la vicenda in un continuo su e giù attraverso gli anni, una scelta quasi sperimentale e – per allora e per quel tipo di film – anche piuttosto coraggiosa.
Un film-matrice, che influenzerà tutta la romantic comedy successiva. Si pensi solo a Blue Valentine, film americano nuovissimo che ha già procurato ai suoi due interpreti, Michelle Williams e Ryan Goslings, le nominations per i Golden Globes e che narra di una coppia in crisi che si dà una notte di tempo per ripercorrere i dieci anni insieme e decidere se continuare o no. O si pensi a (500) Days of Summer – in Italia (500) giorni insieme – film indie dell’anno scorso di gran successo in America, che ricalca la struttura narrativa di Due per la strada.

Audrey Hepburn e Albert Finney in "Due per la strada"

Questa voce è stata pubblicata in cinema, film e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.