Scheda film: Prince of Persia – Le sabbie del tempo

Prince of Persia – Le sabbie del tempo
L’avventuroso-fantastico diretto da Mike Newell e tratto da un videogame molto amato. Prodotto da quel volpone di Jerry Bruckheimer per la Disney, doveva essere un blockbuster e non lo è stato, almeno in America. Questa storia, con protagonista un Jake Gyllenhaal irriconscibile e anche imbarazzante come eroe iper macho dai muscoli gonfiati, mescola in una Persia piuttosto immaginaria elementi e stilemi incongrui che vengono un po’ dalle Mille e una notte e un po’ da mondi e immaginari pre-arabi e pre-islamici. Ne esce un’avventura colorata dal sapore orientalista che, se non è piaciuta in America e Europa (dove gli incassi sono stati deludenti), ha funzionato invece benissimo nel resto del mondo, diciamo quello più culturalmente lontano dall’Occidente. Prince of Persia ha realizzato incassi mostruosi in paesi come Turchia, Egitto, Marocco, in tutto il Medio Oriente, in Africa. Strana duplicità e strano (ma neanche troppo) strabismo del pubblico. Una case history affascinante, questo esito diverso sui vari mercati, che meriterebbe di essere indagata e analizzata, e che rende Prince of Persia molto interessante al di là del dato puramente filmico.

Questa voce è stata pubblicata in Container e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.