FILM STASERA IN TV: oltre la Top Ten (lunedì 18 luglio 2011)

I migliori film della sera e della notte tv: la scelta è personale.
In un precedent post, gli imperdibili 10.
In questa pagina, i film interessanti dall’undicesimo posto in poi.

Per la programmazione completa delle varie reti, consultare MyMovies Tv. Si prendono in considerazione solo i film che incominciano tra le 21.00 e la 1.00. Attenzione, la programmazione potrebbe cambiare. Buona visione.
La scritta FREE indica i canali non a pagamento.

11. Quasi famosi (Almost Famous), Studio Universal, h. 23,15.
Bell’esordio registico di Cameron Crowe, giornalista rockettaro e cinefilo (suo un bellissimo libro intervista a Billy Wilder) che gira nel 1997 questa storia in parte autobiografico su un ragazzino – parecchio simile al Crowe adolescente  – che ha la fortuna a 15 anni di collaborare al magazine Rolling Stone e di venire arruolato come inviato molto speciale al tour di una rockband. Iniziazione alla vita, alla musica e a moltissime cose di un teenager, resa con freschezza e partecipazione dal regista, il quale purtroppo poi non manterrà le tante buone promesse di questo suo primo film.
12. Syriana, Premium Cinema Energy, h. 23,35.
Spy-story degli anni Duemila molto anti-Bush e molto liberal, con un George Clooney agente della Cia che si muove sullo scacchiere mediorientale, tra attentati, pozzi petroliferi avidamente appetiti da superpotenze vecchie e nuove, alleati (dell’America) infidi. Lo sporco mestiere di spia al crepuscolo dell’impero americano, di uno che che deve tessere trame senza guardare in faccia a nessuno, che non riesce più a separare il bene dal male, che ormai confonde amici e nemici. Tratto da un libero di memorie di un ex agente dei servizi Usa. Un po’ paranoide, come tutti i film anti-Cia, però anche uno dei migliori risultati di Clooney.
13. Essere John Malkovich, Premium Cinema Emotion, h. 1,10.
Il titolo che fece ben sperare in Spike Jonze, che poi però avrebbe deluso tante aspettative: Essere John Malkovich è una ben riuscita extravaganza che molto deve alla sceneggiatura di Charlie Kaufman. Venghino signori, venghino: si può entrare nella testa del divo Malkovich e essere lui per un quarto d’ora, basta pagare qualche dollaro. Su questa idea bizzarra si costruisce un film scanzonato sulla smania della celebrità. Il riferimento al quarto d’ora warholiano non è per niente casuale.
14. The Road, Cult, h. 22,45.
Un padre e un figlio percorrono un’America post-catastrofe, distrutta non si sa da chi e da che cosa, e cercano di sopravvivere tra insidie di ogni tipo, bande di predoni, cannibali feroci. Prometteva molto, questo film di John Hillcoat presentato a Venezia 2009 in prima mondiale e tratto dal libro che ha collocato lo schivo e scabro Cormac McCarthy tra gli autori da bestseller (grazie anche a Oprah Winfrey che con un’intervista allo scrittore lanciò The Road como solo lei riesce a fare). Un testo di partenza celebratissimo, interpreti di rango (Viggo Mortensen è il padre, Charlize Theron la madre rievocata in flashback): un film che sembrava destinato al successo, almeno nel circuito art house, e a ottenere nomination a tutti i premi. Invece niente, The Road è rimasto una promessa mancata, poco visto e subito dimenticato. Peccato, perché la storia è potente, Viggo è sempre Viggo, cioè oggi uno dei migliori attori sulla piazza. Ma forse a impedire il successo è stata la durezza della vicenda, già difficile da sostenere nella pagina scritta, ancora di più nel linguaggio inevitabilmente più diretto e realista del cinema.
15. Salvate il soldato Ryan, Sky Cinema Max, h. 21,00.
Film importante e molto premiato (con tanto di pioggia di Oscar) del 1998, e film mossso da lodevoli intenzioni, se non proprio pacifiste, almeno non guerrafondaie. Eppure non è il film che preferisco di Steven Spielberg. Questa rivisitazione-revisione della seconda guerra mondiale che vorrebbe rileggere la storia dal basso, andare oltre il patriottismo e farsi condanna dell’inutile carnaio, arriva molto tardi e non riesce, come mira a fare, a mettere realmente in discussione tutta la precedente filmografia bellica hollywoodiana. La parte iniziale dello sbarco è potente, ma non va oltre la convenzione dell’anticonvenzione. Un film inferiore alle sue ambizioni, anche se lo spettacolo è assicurato, e lo sono anche l’emozione e il coinvolgimento.
16. Footloose
, Sky Cinema Passion, h. 23,10.
In un villagio dell’America puritana di provincia viene proibito il rock quale forma degenerata di musica e ballo. Un ragazzo venuto da fuori guiderà a passi di danza la riscossa antibacchettona. Musical 1984 dello specialista Herbert Ross che non ebbe il successo di prodotti analoghi, ma il cui status è cresciuto negli anni, tanto che si parla adesso di un remake con Zac Efron. Allora il potagonista fu Kevin Bacon. Attenzione, c’è anche una giovane e irriconoscibile Sarah Jessica Parker.
17. L’urlo di Chen terrorizza anche l’Occidente
, Sky Cinema Classics, h. 21,00.
Bruce Lee è “Drago”, in tasferta a Roma per dare una mano a un parente il cui ristorante è preso di mira da mafiosi e brutti ceffi di vario tipo. Ovvio che l’apparentemente mite Drago di trasformi in un tornado umano a base di colpi di kung fu non appena i cattivi oseranno metterglisi contro. Attenzione, c’è anche Chuk Norris (nel 1972!), e la scena finale è una sfida a base di arti marziali tra lui e Bruce Lee al Colosseo. Un classico dell’action.
18. Senza ragione
, Iris, h. 23,00. FREE
Thriller-poliziottesco del 1972 coprodotto (ed è una rarità) da Italia e Gran Bretagna. Tre rapinatori disgraziati ammazzano uno durante una rapina in gioielleria. Per fuggire squestrano una macchina, peccato non si accorgano che dentro c’è un ragazzino. E incomincia la caccia. Gran trio di gaglioffi: Franco Nero, Duilio Del Prete e Telly Savalas. Dirige l’anglo-canadese Silvio Narizzano, che aveva centrato qualche anno prima uno dei film-manifesto del Free Cinema inglese, Georgy svegliati! con Lynn Redgrave.
19. Van Helsing
, Italia 2, h. 22,00. FREE
Il personaggio viene dal Dracula di Bram Stoker, e qui diventa un cacciatore di creature diaboliche, un killer che se la deve vedere con il mostro di Frankenstein e perfino il dottor Jekyll e Mr Hyde. Frullato di tutto l’immaginario gotico e dark e vampiresco dal primo Ottocento in avanti. Ipercitazionista. Al suo apparire (2005) non ha avuto una gran fortuna, ma oggi è considerato un film di riferimento del fantasy del decennio. Hugh Jackman è il giustiziere.
20. Maximum Risk
, Rete 4, h. 21,10. FREE
Chi non sopporta Jean-Claude Van Damme e lo ritiene uno dei massimi rappresentanti e responsabili del cinema truvido vada oltre, chi invece come me pensa che si tratti di un’icona planetaria dell’action da rispettare si fermi un attimo e legga. Non c’è platea popolare (e maschile) al mondo, dalla Mongolia al Centro Africa, che non lo conosca, che non ne abbia fatto un proprio idolo, che non si sia lasciata affascinare dal suo kickboxing, e questo conterà pure qualcosa, o no? Maximum Risk è un film già della sua fase matura (anno 1996, difatti), con lui poliziotto francese che scopre di avere un gemello, anzi di averlo avuto, essendo costui nel frattempo defunto. Indagando sulla sua morte si scontrerà con la mafia russa di New York. La cosa interessante è che stavolta alla regia c’è un maestro drll’action hongkonghese, Ringo Lam, che immette in questo Van Damme-movie tutta la carica adrenalinica, il gusto iperbolico dell’immagine, il ritmo travolgente del cinema da cui proviene. Oltre a Maximum Risk, il loro sodalizio ha prodotto altri tre film, tutti parecchio interessanti e tra i più riusciti della carriera di Van Damme.

E ancora:
21. Ricordati di me, Canale 5, h. 23,30.
22. Prova a prendermi
, Sky Cinema Hits, h. 22,50.
23. La stanza delle identità occulte, Sky Cinema Max, h. 23,50.
24. Ghostbusters 2, Sky Cinema Comedy, h. 21,00.
25. Piedone lo sbirro, Rai Movie, h. 21,05.
26. Uccidete la Colomba Bianca
, Rai4, h. 22,45.
27. Sing Sing, Premium Cinema Comedy, h. 22,50.
28. Qualcuno dietro la porta
, Iris, h. 0,45.
29. La papessa, Sky Cinema Passion, h. 21,00.
30. Il maestro e la pietra magica
, Sky Cinema Family, h. 22,35.
31. Hachiko, il tuo migliore amico, Sky Cinema Passion, h. 1,00.
32.  Draquila
, Cult, h. 21,00.
33. L’insostenibile leggerezza dell’essere, Cult, h. 0,40.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, film, tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a FILM STASERA IN TV: oltre la Top Ten (lunedì 18 luglio 2011)

  1. Pingback: FILM STASERA IN TV: gli imperdibili 10 (lunedì 18 luglio 2011) | NUOVO CINEMA LOCATELLI

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.