Film da non perdere stasera sulle tv gratuite: LITTLE ODESSA (mercoledì 2 novembre 2011)

Little Odessa, Rai 4, ore 1,00.
Da qualche settimana in tv passano spesso i film di James Gray, piccolo maestro newyorkese oggetto di devozione cinefila da parte di un nucleo forte di fans. Stanotte (ri)tocca su Rai 4 al suo film d’esordio, Little Odessa, che lo rivelò nel 1994 appena venticinquenne alla Mostra di Venezia dove si prese il Leone d’argento. Il film-matrice del cinema di Gray, con tutte le sue ossessioni in bella vista, che ritroveremo puntualmente riproposte nei suoi lavori successivi: l’ambiente ebraico di Brooklyn (e degli ebrei venuti dalla Russia), il peso della famiglia e dei legami parentali, il confine labile e spesso oltrepassato tra legalità e crimine, l’inesorabilità del destino. Il killer Joshua ritorna a Brooklyn per lavoro (deve uccidere per conto del suo boss un gioielliere) e si ritrova a riallacciare, pur senza volendolo, i rapporti con la sua famiglia, con il fratello, la madre che sta molto male, il padre che lo rifiuta e non vuole più saperne di lui. Si innesca una fatale sequenza di eventi che porteranno alla tragedia, e un innocente pagherà. C’è qualcosa di shakespeariano, e delle tragedie classiche, in questo film che fu una rivelazione e che resta a tutt’oggi forse il migliore del suo regista. Cast grandissimo: Tim Roth è Joshua, Vanessa Redgrave la madre e il mitologico Maximilian Schell il padre, in una interpretazione monumentale. James Gray ha un talento immane, ma il limite di restare imprigionato nei propri eterni temi, e di girare sempre lo stesso film (però ne ha girati pochissimi, quattro in tutto in sedici anni, una media alla Terrence Malick). Aspettiamo Gray al prossimo The Gray Man, che si annuncia un film svolta per lui, assai diverso dai precedenti. Doveva addirittura girare un avventuroso con Brad Pitt, The Lost City of Z, poi il progetto si è bloccato causa, pare, divergenti vedute tra lui e Pitt.

Questa voce è stata pubblicata in film in tv e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.