Film rari da non perdere sulle tv gratuite: UN UOMO DA BRUCIARE, l’esordio dei Taviani (martedì 13 dicembre 2011)

Un uomo da bruciare, di Paolo e Vittorio Taviani, e Valentino Orsini (1962). Con Gianmaria Volontè, Didi Perego, Spiros Focas. Su Rai Movie alle ore 0,40.
Presentato a Venezia nel 1962, segnò il debutto dei due Taviani, destinati una decina d’anni dopo a dominare il panorama del nostro cinema d’autore. Qui condividono la regia con Valentino Orsini, che poi si metterà in proprio girando film radicali e assai militanti (I dannati della terra, Corbari). Un uomo da bruciare si muove nel solco del cinema tardo-neorealista d’impegno di quei primi anni Sessanta che in Salvatore Giuliano di Francesco Rosi avrebbe trovato il suo paradigma, e ancora non si nota la vena mitologizzante-arcaicizzante dei Taviani che verranno. Cinema civile, di quel particolare genere che è il cinema antimafia: stavolta, un sindacalista si mette contro la malavita e il malaffare, verrà giustiziato. Non sembra discostarsi da tanti altri nobili film che mettono in scena vita, sacrificio e martirio degli eroi anti Cosa Nostra, e trova in Gianmaria Volontè, giovanissimo e qui alla sua prima grande prova, un interprete perfetto. Però, a rivedere oggi Un uomo da bruciare, qualche indizio di quello che sarà il cinema successivo dei Taviani lo si rintraccia già: la Sicilia delle pietre e delle cave in cui si muove il protagonista sembra quella di Kaos, e ricorda molto da vicino anche gli scenari brulli, primitivi e archetipici di Sotto il segno dello scorpione. Oltre a Volontè, c’è uno Spiros Focas che veniva dal di poco precedente Rocco e i suoi fratelli di Visconti. Naturalmente in bianco e nero, ci mancherebbe, come si conviene a un austero, per quanto laico, oratorio.

Questa voce è stata pubblicata in film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Film rari da non perdere sulle tv gratuite: UN UOMO DA BRUCIARE, l’esordio dei Taviani (martedì 13 dicembre 2011)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.