Film da evitare stasera sulle tv gratuite: IL COLORE DELLA LIBERTÀ (sabato 17 dicembre 2011)

Il colore della libertà (Goodbye Bafana), La7, ore 22,30.
Micidiale miscuglio di ultra-political correctness di nuovo conio e buone intenzioni (nei film preferiamo le cattive) da antico cinema didascalico-politico-populista-educativo. Anche, di quei film d’autore occidental-europei che, volendo espiare le antiche colpe colonialiste dell’uomo bianco, finiscono con l’identificarsi oltre ogni ragionevolezza e buon senso con qualunque storia di ribellione o emancipazione dei dannati della terra, dipingendola e raccontandone i protagonisti nei toni e nei modi del santino (Gandhi di Attenborough resta il modello). Qui siamo in Sud Africa nel 1968, ai tempi della prigionia di Nelson Mandela e dunque in pieno regime razzista dell’apartheid. Protagonista è il secondino (bianco) che deve occuparsi dell’illustre recluso e che, a poco a poco, attraverso il contatto con lui, capirà di quali misfatti si stia macchiando il regime. Un cammino verso l’illuminazione e la verità e la giustizia che però gli costerà caro. Una storia così esemplare da sembrare finta e invece, pare, ispirata a un personaggio vero. Coproduzione internazionale del 2007 girata in Sud Africa, una celebrazione tutta bianca e grondante retorica della Passione carceraria di Mandela. Joseph Finnies è il buon secondino, Diane Kruger sua moglie. Dirige lo svedese Bille Auguist, e quando in queste cose politically correct ci si mettono di mezzo i nordici con il loro rigorismo e la loro intransigenza, il moralismo è garantito (e l’indigeribilità pure).

Questa voce è stata pubblicata in film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Film da evitare stasera sulle tv gratuite: IL COLORE DELLA LIBERTÀ (sabato 17 dicembre 2011)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.