Film da riscoprire stasera sulle tv gratuite: BASTA GUARDARLA di Luciano Salce (sabato 25 agosto 2012)

Basta guardarla, la7, ore 23,10.
Del 1972, è un film di cultoper (ex) ragazzi e ragazzacci amanti del nostro cinema di genere e basso, una pellicola di Luciano Salce ormai onorata e venerata che ricostruisce la gloriosa e sgangherata epopea dell’avanspettacolo. Nessuno, secondo il Marco Giusti di Stracult (inteso come dizionatrio filmico), è mai riuscito meglio nella difficile impresa. Vi si narra di Maria Grazia Buccella, ragazzotta dell’alta Ciociaria irretita e sedotta dal primatore di una compagnia itinerante di rivista e destinata a diventare una sgallettatisssima soubrette. Ma se la dovrà vedere con la storica stella Franca Valeri, alias Pola Prima, attrice regina della compagnia e moglie del capocomico. La Valeri raggiunge in Basta guardarla vertici di kitsch e camp assoluto in canzoni a doppio senso che lei, da grande, affronta impavida e senza alcun sprezzo del pericolo. Per capire la monumentale statura della Valeri forse bisogna vederla qui, nel corpo a corpo con il genere basso, non in altri film maggiori e, diciamo così, più rispettabili. Ruolo collaterale di Mariangela Melato, fantastica nei panni di una finta sciantosa spagnola tutta olé, sangue caliente e rose in bocca. Quando mi capita di rivederlo mi diverto sempre parecchio, ma non riesco a togliermi il senso di inattualità e anche di disagio che mi diede quando comparve nei cinema: era il 1972, e l’Italia dell’avanspettacolo descritta da Basta guardarla non esisteva più da un pezzo, era una pura proiezione nostalgica e fuori tempo massimo dei suoi autori. L’Italia là fuori era un’altra.
Per acquistare su Amazon il Dvd di questo film, cliccare qui.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, film, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.