Film stasera sulle tv gratuite: U TURN – Inversione di marcia, di Oliver Stone (domenica 23 settembre 2012)

U Turn – inversione di marcia, Rai 4, ore 1,19.
Un Oliver Stone del periodo più selvaggio, quello della metà anni Novanta quando, oltre a questo film, realizzò anche il tremendo (in ogni senso) Natural Born Killers. Mai stato un regista dalla mano leggera, qualunque soggetto trattasse, figuriamoci quando mette in scena gentaglia, killers, delinquenti di vario ordine e grado, ammazzamenti e mutilazioni come in questo caso. Lo scivolamento nel truculento e nel porn della violenza è sempre in agguato. Però, meglio un Oliver Stone così, diciamo naturalmente estremo e brutale, di quello che ideologizza, fa l’impegnato, sposa le più improbabili e demenziali conspiracy theories, va a intervistare dittatori narcisi. Fra l’altro, il suo nuovo film Le belve (Savages), uscito qualche mese fa in America con buoni esiti e nei nostri cinema dal 25 ottobre prossimo venturo, segna il suo ritorno al cinema sanguinolento e muscolare, e non è niente male, anzi rischia di diventare il meglio della sua produzione recente. Quanto a questo U Turn, anno 1997, racconta di un delinquentello specializzato in gioco d’azzardo, un Sean Penn non ancora bi-oscarizzato, che mentre sta andando a Las Vegas (dove se no?) si ritrova bloccato da un guasto alla macchina in un qualche sprofondo laggiù nell’Arizona più desolata. Incontra una donna, una Jennifer Lopez ancora in fase di lancio e ancora sopportabile, che assomiglia molto alle dark lady di tanto cinema gloriosamente noir del passato, la quale naturalmente irretisce il nostro, in fondo ingenuo, giocatore. Il marito di lei (Nick Nolte) gli propone di ucciderla, lei contropropone di ucciderle il marito. Insomma, ci sono tutte le premesse per un bel jeu de massacre, con colpi e contraccolpi di scena. Con quell’aria smargiassa, bulla, strafottente, in fondo ragazzinesca, che ha sempre Oliver Stone quando si cimenta e confronta con il sangue. Ci sono anche Joaquin Phoenix, Billy Bob Thornton e Jon Voight, e scusate se è poco.

Questa voce è stata pubblicata in film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.