Ecco chi ha vinto i Golden Globes. Davvero predicono quanto succederà agli Oscar? Mah

Jodie Foster, premio Cecil B. De Mille alla carriera

Jodie Foster, premio Cecil B. De Mille alla carriera

Anne Hathaway, Golden Globe come miglior attrice non protagonista per Les Misérables

Anne Hathaway, Golden Globe come miglior attrice non protagonista per Les Misérables

I Golden Globe per il cinema:
Migliore film – categoria ‘Drama’:
“Argo”

Migliore film – categoria ‘Musical o Comedy’: “Les Miserables”
Miglior regista: Ben Affleck, “Argo”
Migliore attore – categoria ‘Drama’: Daniel Day-Lewis, “Lincoln”
Migliore attrice – categoria ‘Drama’: Jessica Chastain, “Zero Dark Thirty”
Migliore attore – categoria ‘Musical o Comedy’: Hugh Jackman, “Les Miserables”
Migliore attrice – categoria ‘Musical o Comedy’: Jennifer Lawrence, “Silver Linings Playbook”

Migliore attore non protagonista: Christoph Waltz, “Django Unchained”
Migliore attrice non protagonista: Anne Hathaway, “Les Miserables”

Migliore sceneggiatura: Quentin Tarantino, “Django Unchained”
Migliore film animato: “Brave”
Migliore film in lingua straniera: “Amour”
Migliore canzone originale: “Skyfall” da “Skyfall”
Migliore colonna sonora: Mychael Danna, “Life of Pi”
(per la lista completa di vincitori e nominati, link alla pagina ufficiale; la stella accanto indica il vincitore)

Commento.
Non c’è stato il film pigliatutto. Vero, Argo si è preso i due Golden Globe più pesanti, quelli al miglior film e alla migliore regia, ma dalla lista completa dei vincitori dei Globi dorati non emerge un mattatore assoluto. Ricapitoliamo: se ne son presi 2 Argo, Django Unchained, Les Misérables, 1 Lincoln, Zero Dark Thirty, Silver Linings Paybook e Amour. Dunque, c’è stato grande equilibrio a Los Angeles al Beverly Hills Htel, sede la scorsa notte della premiazione, cerimonia condotta assai brilantemente dal duo femminile ad alto tasso di intelligenza Tina Fey e Amy Poehler.
Lincoln al di sotto delle previsioni. Un solo premio, quello scontatissimo a Daniel Day-Lewis, non è molto per il film presidenzial-biografico di Steven Spielberg, ch, ricordiamolo, ha ottenuto ben 12 nomination agli Oscar.
I due premi più prevedibilili. Quello per la migliore canzone a Skyfall di Adele e quello per il miglior film straniero ad Amour di Michael Haneke. Credo che fossero così scontati che i bookmaker non accettassero neanche le scommesse.
Sono contento per il Golden Globe a Jessica Chastain, magnifica in Zero Dark Thirty. Sacrosanto anche il Globo a Tarantino per la sceneggiatura di Django Unchained, film per altri versi discutibiule. Però Quentin ha scutto come sempre e anche più di sempre dialoghi straordinari, di una lingua ricca, sottili, sinuosi, allusivi, ambigui: una meraviglia, soprattutto quando a declamarli (è la parola giusta) come fossero Shakespeare è Cristoph Waltz.
Non sono contento per i mancati Globi a Joaquin Phoenix (candidato a migliore attore – drama per The Master) e a Amy Adams (candidata a migliore attrice non pritagonista, sempre per The Master). Eccessivo il premio a Hugh Jackman, che in Les Misérables è il meno convincente. Un solo riconoscimento a Zero Dark Thirty di Kathryn Bigelow è poco: il suo film insieme a The Master di Paul Thomas Anderson è di gran lunga il più bello realiuzzato l’ultimo anno in America.
Predicono davvero gli Oscar? È una delle leggende più diffuse e resistenti quella che i Golden Globes azzecchino quasi sempre chi poi si piglierà l’Oscar. Di sicuro Ben Afleck, che qui ha vinto come migliore regista, non replicherà agli Academy Awartds, visto che l’hanno estromesso dalle nomination della categoria. Quanto al miglior film, gli Oscar-pronostici sono tutti per il patriottico Lincoln e per Argo le probabilità sembrano ridotte. Le due goldenglobizzate Jessica Chastain e Jennifer Lawrence di sicuro si contenderanno l’Oscar (io tifo Jessica, ovvio), Daniel Day-Lewis probabilmente bisserà. Stiamo a vedere.

Daniel Day-Lewis con il Golden Globe come migliore attore protagonista (categoria 'Drama')

Daniel Day-Lewis con il Golden Globe come migliore attore protagonista (categoria ‘Drama’)

Quentin Tarantino, GG per la miglior sceneggiatura

Quentin Tarantino, GG per la miglior sceneggiatura

Jessica Chastain, migliore attrice categoria 'Drama' per Zero Dark Thirty

Jessica Chastain, migliore attrice categoria ‘Drama’ per Zero Dark Thirty

Ecco la lista dei Golden Globe per la tv:

Migliore serie- categoria ‘ Musical o Comedy’: “Girls”
Migliore serie – categoria ‘Drama’: “Homeland”
Migliore mini-serie o migliore film per la tv: “Game Change”
Migliore attore – categoria ‘Drama’: Damian Lewis, “Homeland”
Migliore attrice – categoria ‘Musical o Comedy’: Lena Dunham, “Girls”

Migliore attore – categoria ‘Musical o Comedy’: Don Cheadle, “House of Lies”
Migliore attrice- categoria ‘Drama’: Claire Danes, “Homeland”
Migliore attore – Miniserie o film per la tv: Kevin Costner, “Hatfields & McCoys”
Migliore attrice – Miniserie o film per la tv: Julianne Moore, “Game Change”
Migliore attrice non protagonista: Maggie Smith, “Downton Abbey”
Migliore attore non protagonista: Ed Harris, “Game Change”

 

 

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, premi e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Ecco chi ha vinto i Golden Globes. Davvero predicono quanto succederà agli Oscar? Mah

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.