Film stasera sulle tv gratuite: MOTEL WOODSTOCK di Ang Lee (giovedì 17 gennaio 2013)

Motel Woodstock, la7d, ore 21,10.
26219_gal29530_gal
L’ennesimo saggio manierista-citazionista del camaleontico Ang Lee, uno che riesce a raccontare qualsiasi testo e a calarsi in qualsiasi contesto con una disinvoltura diabolica (vei il recentre e incredibilmente sopravvalutato Vita di Pi). Stavolta si immerge nel frikkettonismo musicale del leggendario festival di Woodstock (rimandiamo al film omonimo per ogni ulteriore notizia su chi c’era, suonava, cantava, si faceva e strafaceva), e lo fa raccontando lo storico evento da un punto di vista laterale. Elliott è un militante gay (gli scontri di Stonewall, cui si fa risalire la nascita del movimento omosessuale, avvennero solo due mesi prima di Woodstock) che deve accorrere in aiuto dei genitori, ebrei transfughi dall’Est europeo, il cui piccolo motel in quel di Wallkill sta per fallire. Ma a risollevarne le sorti arriveranno proprio i mitologici tre giorni di pace, amore e musica, che si terranno lì vicino e affolleranno di clienti molto particolari il motel. Carino, dunque con tutti i limiti di un film carino. Comunque Ang Lee è uno che il mestiere lo conosce, e il film si lascia vedere. Anche antropologicamente e storicamente interessante nel suo mettere in scena l’incrocio tra due momenti importanti di quella fase controculturale americana, la nascita del movimento gay e lo sballo di massa dei concerti rock.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.