Film imperdibili stasera sulle tv gratuite: CENERE E DIAMANTI di Andrzej Wajda (lunedì 21 gennaio 2013)

Cenere e diamanti, Rai Tre, ore 1,15.
14463750Fondamentale film del primo Andrzej Wajda, e uno dei pià importanti del nuovo cinema polacco che tra tardi anni Cinquanta e primi Sessanta cercò di sfidare l’ortodossia dei film di regime, la censura, l’omologazione dei linguaggi e dei contenuti imposta dall’alto. Non cinema contro, non cinema esplicitamente di dissidenza, ma cinema di fronda, che si insinuava nei pertugi lasciati incontrollati dal pervasivo e onnipresente comunismo imposto dai sovietici per lanciare qualche messaggio alieno, tentare qualche microsabotaggio al verbo dominante. Stavolta Wajda narra i giorni subito dopo la fine della seconda guerra. In una piccola città le ostiloità non si fermano; due partigiani nazionalisti hanno l’incarico di uccidere un membro del partito comunista, l’uomo di Mosca, colui che rappresenta i sovietici liberatori e nello stesso tempo occupanti, sovietici che già agiscono da futuri padroni della Polonia. Ma dubbi, errori di valutazione, perplessità si insinuano tra gli eroi che, forse, eroi non vogliono più essere. Film ambiguo, in i sottotesti e i non detti contano moltissimo: nazionalista o filosovietico? Nell’attore protagonista, quello Zbigniew Cybulski che fu ribattezzato il James Dean polacco, ci sono le inquietudini e perfino i tic psicosomatici del ribellismo senza causa che in quei tardi anni Cinquanta percorreva l’America. Cybulski sarebbe morto di lì a non molto, nel 1967, cadendo da un treno in corsa. Pochi minuti prima aveva salutato Marlene Dietrich, passeggera su quel treno.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.