Film rari stasera sulle tv gratuite: MONASTERO DI SANTA CHIARA (mercoledì 3 aprile 2013)

Monastero di Santa Chiara, Tv 2000 (28 dt e 142 Sky), ore 21,20.
image_largeQuesto sì che è un pezzo raro, qualcosa di autenticamente cultistico. Scatenato melodramma popolare del 1949, appartenente a quel genere di cui sarebbe diventato maestro Raffaello Matarazzo e che vantava già schiere di praticanti (qui la regia è dell’allora quasi esordiente Mario Sequi): eppure film per niente qualunque e seriale, anzi con parecchi elementi a renderlo unico e davvero imperdibile. Innanzitutto è uno dei pochissimi film italiani di allora con una protagonista ebrea ritratta ai tempi tumultosi della guerra e della presenza nazista nel nostro paese, e con chiari accenni alla persecuzione antiebraica, ai lager, all’Olocausto. Ester di Veroli, cantante israelita, è amata da due uomini, un ufficiale delle SS e un traffichino napoletano. Mossa dalla gelosia, la donna del tedesco la fa arrestare, ma lui, anzichè condurla in prigionia, la affida alle monache del Monastero di Santa Chiara di Napoli. Seguiranno altre vicissitudini e disavventure, fino al drammaticissimo finale. Il titolo allude chiarissimamente alla omonima canzone in napoletano scritta da Michele Galdieri che rievoca la distruzione del monastero in un bombardamento alleato, episodio ricostruito e riproposto qui. Ma a rendere davvero incredibile il film di Sequi è la presenza di Alberto Moravia nella parte di se stesso scrittore, al quale uno dei personaggi racconta la vicenda. Non bastasse, c’è pure un Nino Manfredi giovanissimo agli esordi. La protagonista è Edda Albertini, l’ufficiale (buono) delle SS è il nostro attore dalla faccia più teutonica, Massimo Serato.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.