Film stasera sulle tv gratuite: MI PIACE LAVORARE (Mobbing) – giovedì 4 aprile 2013

Mi piace lavorare – Mobbing, la7, ore 22,20.
640px-Mi_piace_lavorare-2Tipico film alla Comencini (Francesca), dunque assai didascalico e con messaggio sociale in bella vista. Qui l’intento è chiaro fin dal titolo: si intende denunciare il fenomeno del mobbing, ovvero quella pressione psicologica attuata con ordinari e straordinari mezzi su un lavoratore affinchè esasperato arrivi alle dimissioni e abbandoni l’azienda. Dico subito che, avendo conosciuto un po’ il mondo delle aziende, io al mobbing non credo tanto, anche se le suddette aziende son tutt’altro che angeliche e sanno essere spietate quando si tratta di ridurre il personale. Solo che il mobbing mi sembra più un’elaborazione diciamo così paranoide e complottistica di quelle rudezze e durezze che fan parte spesso della vita lavorativa. Eppure una decina e più di anni fa quando si cominciò a parlarne fu sibito contagio psichico, il numero dei mobbizzati o di chi si sentiva tale crebbe da un giorno all’altro in misura esponenziale, mentre oggi se ne parla assai meno. Mah. Questo film di Francesca Comencini è del 2003 e assai programmaticamente, assai didascalicamente ci spiega la facenda attraverso la storia di Anna, che ne subisce di ogni dopo che la sua azienda è stata incorporata in una multinazionale, cioè il massimo della malvagità secondo i ben noti luogocomunismi. Protagonista Nicoletta Braschi in Benigni. Una via crucis, la sua (del personaggio), così esemplare che il film avrebbero dovuto metterlo in palinsesto la settimana santa.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.