Festival di Cannes 2013. LA MIA CLASSIFICA FINALE dei film del concorso (sabato 25 maggio)

048139-1Ormai tutti i 20 film della competizione sono stati proiettati alla stampa: l’ultimo, La Venere in pelliccia di Roman Polanski, stamattina.
Ecco la mia classifica finale dei film del Concorso
, non così corrispondente ai giudizi espressi dalla maggioranza dei critici italiani e stranieri (il film dei Coen ad esempio è tra quelli che è piaciuto di più, mentre per me non è da primissimi posti).
Soltanto La vie d’Adèle di Kéchiche si stacca nettamente dagli altri ed è la mia personale Palma d’oro. Anche se, viste le molte scene lesbo-spinte, è improbabile (ma non impossibile) che gliela diano, la Palma.
Gli altri film vanno quasi tutti dal molto buono al discreto al sufficiente o quasi, tant’è che nella fascia di mezzo della classifica ho assegnato parecchi ex aequo (al nono posto per la precisione).
Il solo Grisgris è da bocciare con decisione. Peccato, perché è l’unico film africano della competizion.
Un buon festival, con molti film decorosissimi, però solo uno davvero grande (La vie d’Adèle) e uno molto buono (Le passè – Il passato di Agshar Farhadi). Si stacca dal mucchio, nonostante tutto, anche Sorrentino, di una potenza espressiva indiscutibile. Se le eccellenze non abbondano, non ci sono state nemmeno molte ciofèche.
Cliccare sul link del film per leggere la recensione. Se invece volete sapere quali sono i favoriti alla Palma (che non ncessariamente coincidono con i miei favoriti, anzi gli scostamenti sono parecchi), cliccate qui.

1) La vie d’Adèle – Chapitre 1 & 2 di Abdellatif Kéchiche
2) Le Passé di Agshar Farhadi
3) Behind the Candelabra di Steven Soderbergh
4) Jeune & Jolie di François Ozon
5) Heli di Amat Escalante
6) Only Lovers Left Alive di Jim Jarmusch
7) La grande bellezza di Paolo Sorrentino
8) La Venere in pelliccia di Roman Polanski
9) Inside Llewyn Davis di Joel e Ethan Coen
9) A Touch of Sin di Jia Zhang-ke
9) Only God Forgives di Nicolas Winding Refn
9) Nebraska di Alexander Payne
9) Shield of Straw di Takashi Miike
14) Michael Kohlhaas di Arnaud des Pallières
15) Like Father, Like Son di Kore-Eda Hirozaku
16) Un castello in Italia di Valeria Bruni Tedeschi
17) The Immigrant di James Gray
18) Borgman di Alex van Warmerdam
19) Jimmy P. di Arnaud Desplechin
20) Grigris di Mahamat-Saleh Haroun

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, festival, film e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.