Film stasera sulle tv gratuite: UCCIDERÒ WILLIE KID (sabato 29 giugno 2013)

Ucciderò Wilie Kid, di Abraham Polonski (1969), Rai Movie, ore 23,30.
5xmA5gRP54OgjCFnJAvfSCifoTHCeleberrimo, capitale western (o antiwestern) del 1969, nella stagione in cui il cinema americano passò massicciamente dalla parte degli indiani, e furono, oltre a questo film, cose come Soldato blu e Piccolo grande uomo. Il pellerossa Willie Kid uccide per legittima difesa il padre della sua donna, fugge, ma la caccia, implacabile, comincia. Apologo esemplare, trasparentissimo, sulla persecuzione degli innocenti, di ogni innocente, e mica per niente Ucciderò Willie Kid segna il ritorno ufficiale al cinema di uno dei blacklisted dell’era MacCarthy, Abraham Polonski, già collaboratore di Orson Welles. Si rifiutò di denunciare davanti alla commissione i suoi amici, fu sbattuto fuori da Hollywood per un quindicennio, potendo lavorare tutt’al più in nero, sotto pseudonimo. Ma in questo film confluisce anche il senso di costante, incombente minaccia che deriva a Polonski dalle sue radici ebraiche. Robert Blake è l’indiano fuggitivo, Katharine Ross (attrice simbolo di quel tempo, di quella Hollywood anti-Hollywood ’60-70, si pensi solo al Laureato) la sua ragazza, Robert Redford lo sceriffo. Così biondo, così Wasp, da rimarcare, sottolineare anche fisicamente, l’appartenenza del suo personaggio alla classe dei bianchi e dei socialmente forti.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.