Film stasera sulle tv gratuite: IL CASO ‘VENERE PRIVATA’, da Scerbanenco (martedì 9 luglio 2013)

Il caso ‘Venere privata’, Iris, ore 0,51.

Renaud Verley

Renaud Verley

In «Il caso 'Venere privata'» c'è anche Raffaella Carrà

In «Il caso ‘Venere privata’» c’è anche Raffaella Carrà

Uno dei film tratti da Giorgio Scerbanenco, forse il maggiore tra tutti gli autori del giallo milanese. Una coproduzione franco-italiana del 1970, ma più francese. Lo è il regista, Yves Boisset, lo sono i due protagonisti, Bruno Cremer e Renaud Verley (il Telemaco dell’Odissea televisiva, il rampollo buono di La caduta degli dei di Visconti). Cremer è Duca Lamberti, medico radiato dall’albo per aver praticato l’eutanasia a una sua paziente e che si ritrova ad occuparsi, più per necessità che per convinzione, di un ventenne depresso, alcolista, disfatto. Una crisi cominciata dopo una notte d’amore con una ragazza ritrovata l’indomani apparentemente suicida in un campo di periferia. Ma Lamberti al suicidio non crede, e – anche per curare il suo paziente – si ritrova a indagare sul caso. A rendere un culto assoluto questo Il caso ‘Venere privata’ è la presenza di Raffaella Carrà, oltretutto nell’unica scena di nudo della sua carriera. Con, anche, il grande Mario Adorf.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.