Venezia Festival 2913: X-rated!

Ormai ci si è abituati a tutto, difficile che in un film ci sia ancora qualcosa che scandalizzi o indigni. Ma proviamo a giocarci un po’, ed ecco finora quello che più si è avvicinato all’idea di scandalo.
1) In Child of God di James Franco vediamo defecazione in diretta del protagonista, un bruto al limite dell’animalità che successivamente farà anche l’amore con due cadaverei.
2) Lindsay Lohan che in The Canyons spinge il fidanzato James Deen a baciare il ragazzo con cui stanno facendo una combinazione a quattro (partecipa anche la ragazza di lui). Niente di che, intendiamoci. James Deen, pornodivo qui reclutato per il ruolo protagonista, esibisce anche un full frontal da cui si intuisce come mai sia nel suo settore una star. Insidiato il primato veneziano del Fassbender di Shame.
3) I baci tra il diciottenne di Gerontophilia e il suo amante 82enne. Scandalo per chi vuole scandaizzarsi, perché le scene sono castissime e da còlassico film d’amore.
4) Forse il massimo dello sconvolgimento è toccato alle fan di Harry Potter nel vedere l’adorato Daniel Radcliffe, ormai cresciuto, quale Allen Ginsberg alla sua iniziazione omosessuale in Kill Your Darlings.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, festival, film e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.