Venezia Festival 2013: i film che ho visto oggi (domenica 1 settembre), e un commento

'Tom à la ferme' di e con Xavier Dolan

‘Tom à la ferme’ di e con Xavier Dolan

Venezia, domenica 1 settembre. Sera.
Sono quattro i film che ho visto oggi. Ma uno, Die andere Heimat (La nuova Heimat) dura la bellezza di 230 minuti, quasi quattro ore. Comunque, grande giornata. Due film del concorso proiettati oggi alla stampa si sono issati nella mia classifica al vertice, il greco Miss Violence e Tom à la ferme del canadese Xavier Dolan. Entrambi da palmarès.

1) Parkland di Peter Landesman (Concorso).
Giudizio: il peggiore film del concorso, o il meno necessario. Non orrendo, però che senso ha oggi rifare un film intorno all’assassinio di Kennedy? Qui non c’è niente di nuovo. La storia più interessante sarebbe quella della famiglia dell’attentatore Lee Oswald, ma viene sprecata e annegata nel resto.
2) Miss Violence di Alexandros Avranas (Concorso).
Giudizio: Cronaca nerissima di un inferno familiare. Si parte col suicidio di una undicenne, e quel che viene dopo è perfino peggio. Potente. Una scoperta. Disturbante come molto cinema greco recente (e non dimentichiamo che questa è la terra dove nacque la tragedia). Finora il miglior film del concorso insieme a Dolan.
3) Di andere Heimat – Chronik einer Sehnsucht (L’altra Heimat – Cronaca di una visione) di Edgar Reitz.
Giudizio: Il regista del mitologico Heimat, dieci puntate che fecero impazzire i cinefili di un quarto di secolo fa, racconta un’altra Heimat, stavolta ottocentesca. Per carità, pieno di sequenze magnifiche, ma anche con intrecci esagerati da fogliettone. Non quell’opera assoluta che ci si aspettava.
4) Tom à la ferme di Xavier Dolan (Concorso).
Giudizio: Dolan ha 25 anni, è al suo quarto film, ed è già un grande, altrochè. Ancora una volta ci racconta una storia gay, però senza militanze e ideologismi. Un film claustrofobico, ansiogeno, puro cinema della minaccia. Mi ha ricordato il migliore Polanski. Giurati, dategli un premio, please.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, festival, film e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.