Dove vedere THE ACT OF KILLING, uno dei film capitali dell’anno (adesso è solo a Roma, poi chissà)

5_TAOK_WATERFALL_framegrab-700x4203_TAOK_CAR_anonymous-700x420Di The Act of Killing ho già scritto, rimando dunque alla mia recensione. Ricordo solo che si tratta di uno dei film più importanti di questo 2013 e uno dei più sconvolgenti che si siano mai visti, e non si esagera. Un giovane regista texano, Joshua Oppenheimer, con capitali danesi se n’è andato in Indonesia ed è riuscito a far parlare alcuni dei killer che nei primi anni Sessanta massacrarono gli oppositori del golpista Suharto, comunisti in gran parte. Le stime vanno da 500mila a due milioni di vittime. Stragi in serie di una ferocia inaudita. Sterminio, se proprio non vogliamo usare la controversa parola genocidio. Bene, Oppenheimer è riuscito non solo a far parlare alcuni di loro, in particolare uno, il protagonista del film, ma li ha indotti a rivivere, a ricostruire e recitare i momenti degli interrogatori, delle torture, delle esecuzioni. Come se Claude Lanzmann in Shoah avesse chiesto ai carnefici di Auschwitz di rimettere in scena le morti per camera a gas. Un film fors’anche eticamente discutibile e però indispensabile, ineludibile. Lanciato alla Berlinale lo scorso febbraio, poi approdato in Italia al Milano Film Festival e al Biografilm Festival di Bologna. Adesso la I Wonder Pictures, che al Biografilm Festival è se ho ben capito collegata, lo distribuisce. Vai sul sito (lo linko perché non è mica così facile trovarlo) e trovi la grande scritta: al cinema dal 17 ottobre. Bene, se pensate di andarlo a vedere in una sala della vostra città, vi illudete. The Act of Killing lo danno per il momento solo in un cinema di Roma. Non resta che sperare che approdi prima o poi dalle vostre (e mie) parti. Per essere aggiornati sulla programmazione andate qui. Ora, capisco le difficoltà di reperire oggi sale disponibili per un film che non attira certo le masse di un Checco Zalone, e però, sant’Iddio, forse qualcosa di più si poteva fare. Che senso ha proiettarlo solo a Roma?
la recensione
Il sito ufficiale italiano
I cinema dove lo proiettano

Updating a lunedì 21 ottobre ’13, ore 12,45:
Arriva d I Wonder Pictures, distributore del film, un coimmento che trovate sotto, ma che riporto qui per comodità di lettura:
«Vi scrivo da I Wonder Pictures. Grazie dell’entusiasmo che come immaginerete condividiamo. Il film ha avuto un rallentamento alla censura, ma la bella notizia è che è stato considerato un film per tutti senza restrizioni. Abbiamo già numerose richieste da cineclub per le prossime settimane. Ma in effetti per ora l’unica tenitura è al coraggioso Nuovo Aquila di Roma. Speriamo di partire presto al Cinema Centrale di Torino, che programma con successo il nostro Sugar Man da ormai 5 settimane, e sono già fissate Firenze (Cinema Stensen, da sabato 26 ottobre), e Venezia (Casa del cinema dal 22 novembre). Stiamo cercando delle sale nelle altre città, ma manca all’appello soprattutto Milano. Tutti gli interessati possono Scrivere a distribution@iwonderpictures.com
Grazie ancora per l’attenzione e la passione per questo importante film.»

Updating alle ore 14,35 di giovedì 24 ottobre 2013.
The Act of Killing verrà dato a Milano il 29 ottobre. Per ora è prevista solo una proiezione alle ore 20,00, al cinema Apollo.

il trailer
:

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, Post consigliati e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Dove vedere THE ACT OF KILLING, uno dei film capitali dell’anno (adesso è solo a Roma, poi chissà)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.