Premi internazionali: non solo Sorrentino, ci sono anche i Taviani

'Cesare deve morire' di Paolo e Vittorio Taviani, finalista ai London Critics Circle Awards categoria migliore film straniero (e c'è anche 'La grande bellezza)

‘Cesare deve morire’ di Paolo e Vittorio Taviani, finalista ai London Critics Circle Awards categoria migliore film straniero (e c’è anche ‘La grande bellezza)

Paolo e Vittorio Taviani sul set di 'Caesar must die', come è stato titolato il loro film nell'area anglofona

Paolo e Vittorio Taviani sul set di ‘Caesar must die’, come è stato titolato il loro film nell’area anglofona

Nella stagione euro-americana dei premi, arrivano vittorie e nomination a cascata per Paolo Sorrentino e il suo La grande bellezza. Dopo i 4 European Film Awrads portati a casa l’altra settimana a Berlino, dopo la nomination ai Golden Globe categoria miglior film in lingua straniera, è di ieri la noitrizia di altre tre candidature conquistate ai London Critics Circle Awards, i riconoscimenti assegnati dai critici britannici. Oltre a quella, tuttosommato prevedibile, come migliore film straniero, La grande bellezza, anzi The Great Beauty, si conquista un posto – prestigioso parecchio – tra i nominati al miglior film dell’anno, e Sorrentino tra i registi dell’anno. Ma, scorrendo il listone dei nominati ai London Critics Circle Awards, c’è una sorpresa, una buona sorpresa per l’Itralia, visto che nella categoria miglior film in lingua straniera oltre a Sorrentino c’è pure Cesare deve morire dei fratelli Taviani, vincitore alla Beerlinale 2012 dell’Orso d’oro, e uscito in UK solo quest’anno. Per una volta, smettiamola di piangere sul cinema italiano.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, premi e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.