OSCAR. Kim Novak e le altre facce da shock (Goldie Hawn, Liza Minnelli)

Kim NOvak, 81 anni, alla serata degli Oscar con Matthew McConaughey.

Kim Novak, 81 anni, alla serata degli Oscar con Matthew McConaughey.

Kim Novak lo scorso maggio al festival di Cannes.

Kim Novak lo scorso maggio al festival di Cannes.

Ovvio tirare in ballo il titolo del suo film più famoso, La donna che visse due volte. Perché quando Kim Novak, anni 81, è apparsa l’altra sera sul palco del Dolby Theatre insieme a Matthew McConaughey per consegnare l’Oscar ai film di animazione, è sembrata davvero un’altra donna, e un brivido è corso in platea. Quella del teatro e quella televisiva. Ma è davvero lei? Ma cos’ha fatto alla faccia? Quella maschera irriconoscibile ci ha fatto paura. Un volto alieno e ormai oltre l’umano costruito dai nuovi negromanti che maneggiano nei loro laboratori estetici pozioni, bisturi e siringhe. Anche se lo shock è stato un po’ meno squassante per chi Kim Novak l’aveva già vista lo scorso maggio al festival di Cannes dov’era intervenuta per la proiezione della copia restaurata proprio di La donna che visse due volte. Se la Novak è stata l’apparizione più sconvolgente alla serata degli Oscar, altre due signore han fatto la loro parte nella orrorifica galleria Frankenstein. Goldie Hawn, ufficialmente di anni 69, ridotta a bambola porcellanata, e Liza Minnelli, di cui nulla dico lasciando parlare la foto. Allora viva Bette Midler che, comparsa per cantare la canzone ‘in memoriam’, ha esibito una faccia magari qua e là ritoccata, ma ancora umana e presentabile.

Goldie Hawn

Goldie Hawn

Schermata-2014-03-03-a-22.03.04

Questa voce è stata pubblicata in attrici, celebrities, cinema, Container, Oscar e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.