Film stasera sulla tv in chiaro: ANAMORPH (merc. 2 apr. 2014)

Anamorph, Rai 4, ore 21,13.
16612_galEccentrico serial killer-movie, apparentabile solo superficialmente ai fondativi (del genere) Seven e Il silenzio degli innocenti. Perché qui a contare è soprattutto la mesinscena del delitto da parte dell’oscuro assassino (o più assassini). Messinscene che ambiscono a farsi arte e a mimare certe installazioni e performance da Biennale o Documenta o Tate Modern. Il delitto come una delle belle arti, secondo la definizione dell’oppiomane ottocentesco Thomas de Quincey. Dunque, l’agente Stan Aubrey è riuscito a bloccare e far arrestare un killer chianato zio Eddie, uno che con le sue vittime allestiva delle composizioni secondo il principio dell’anarmorfismo, di quelle che solo in apparenza si presentano come un assemblaggio caorico, ma che, se scopri il giusto punto di osservazione, rivelano ordine, senso e armonia. E un disegno. Eppure, nonostante Eddie sia in gabbia, i delitti riprendono secondo le sue tecniche e, diciamo così, la sua arte. Ricomincia per Stan la ricerca, e naturalmente ci saranno twist e giravolte inaspettate. Un po’ freddo, cerebrale, bloccato nella sua trovata concettuale, forse troppo spudoratamente autoriale. Però Anamorph – regia di Henry Miller, nome un po’ pesante da portarsi addosso – merita la visione per la sua non medietà. E poi, c’è Willem Dafoe.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.