Film-cult stasera sulla tv in chiaro: EL MARIACHI (mart. 7 apr. 2014)

El Mariachi, Rai 4, ore 23,21.
El-mariachiNascita ufficiale, – siamo nel 1992 – del fenomeno Robert Rodriguez, che non solo sarà compagno di avventure pulp di Tarantino, ma che con questo suo lavoro segnerà uno spartiacque, anzi un nuovo ricominciamento per il cinema indipendente americano. El Mariachi è il suo primo film e, benché giatto (assicura la leggenda, cui francamento non ho mai creduto troppo) con soli settemila dollari, diventa un gran successo allo specialty box office e fa convergere su Rodriguez l’attenzione delle major. Che gli daranno poi i soldi per girare il sequel (e quasi remake) Desperado con Antonio Banderas. Qui, nel film-matrice primo e primigenio, Banderas non c’è, solo oscuri nomi messicani. Com’è messicana la storia, quella di un ragazzo la cui massima aspirazione è diventare un grande mariachi, un suonatore di chitarra. Ma si ritroverà coinvolto in una trucidissma storia di boss, sgarri e vendette e, scambiato per un alto, finirà in guai grossi. Rodriguez mette a punto il suo paradigma, poi rimasto immutato fino a oggi. Violenza enfatizzata in uno spettacolo baroccamente ispanico che molto deve al culto centroamericano del sangue e della morte, e però con una visione pop e fumettara già pronta a tramutarsi in quello che di lì a poco verrà detto pulp. Non proprio il mio cinema, ma questo film a modo suo ha fatto storia, bisogna riconoscerlo.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.