Il nuovo cinema italiano a New York con 16 film

Schermata 2014-04-08 alle 23.03.53The Film Society of Lincoln Center ha annunciato la line-up della rassegna “Open Roads: New Italian Cinema” che si terrà a New York dal 5 al 12 giugno (proiezioni stampa il 14-15-16 maggio). La Film Society del Lincoln Center esiste dal 1969 ed ha come mission quella di promuovere il cinema di qualità, americano e non solo. Organizza anche il New York Film Festival. Ecco i 16 di questa edizione di “Open Roads” (il programma a questo link). Ci sono tutti o quasi i nostri film di un qualche rilievo dell’ultimo anno e mezzo, tranne Il materiale umano di Paolo Virzì, che sta per approdare a New York al Tribeca Film Festival. Altra assenza, questa non comprensibile, Zoran, il mio nipote scemo di Matteo Oleotto.

Anni felici di Daniele Luchetti
L’amministratore di Vincenzo Marra
L’ultima ruota del carro di Giovanni Veronesi
Felice chi è diverso di Gianni Amelio,
La variabile umana di Bruno Oliviero
Smetto quando voglio di Sydney Sibilia
L’intrepido di Gianni Amelio
Viva la libertà di Roberto Andò
La mafia uccide solo d’estate di Pierfrancesco Diliberto
In grazia di Dio di Edoardo Winspeare
L’arbitro di Paolo Zucca
Sacro GRA di Gianfranco Rosi
Piccola Patria di Alessandro Rossetto
Il Sud è niente di Fabio Mollo
Via Castellana Bandiera di Emma Dante
Tir di Alberto Fasulo

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, festival, film e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi