Un film importante stasera in tv: SESSO, BUGIE E VIDEOTAPE (mart. 3 giu. 2014)

Sesso, bugie e videotape di Steven Soderbergh, La7, ore 21,10.
Schermata 2014-06-03 alle 10.10.33Il film che incantò Wim Wenders, presidente della giuria a Cannes 1989, tanto che gli diede la Palma d’oro. Gran sorpresa, visto che si trattava di un piccolissimo film indie messo con qualche dollaro, oltretutto girato da un regista esordiente poco più che ventenne che si chiamava Steven Soderbergh. Che da allora ne ha fatti di film, anche di gran successconquistarsi presso certi ceritici austeri e intransigenti lo status di regista maggiore, nonostante certi ottimi risultati (Traffic). Eppure quel lontano Sesso, bugie e videotape (bel titolo) aveva promesso benissimo e convinto molti che un autore era nato. Rivisto oggi, il film appare furbetto, ma giusto nel restituire l’aria di quel tempo e l’allora sorgente fascinaziona esercitata dai media e dalla loro tecnologia. Quattro personaggi, due uomini e due donne, in una piccola casa. Un lui e una lei sposati, la sorella di lei che è anche l’amante di lui, e il quarto è un amico che arriva con un videocamera e riprende le confessioni di tutti. Non c’è molto di più di questo gruppo in un interno che parla, si parla addosso, si fa ripendere e si riguarda. La vita come duplicazione e simulazione attraverso le immagini, il narcisismo dell’io che diventa narrazione, l’esposizione di se stessi allo sguardo degli altri. Sono tutti temi che sarebbero diventati negli anni a venire costitutivi del nostro vivere e che il film di Soderbergh coglie allo stato aurorale. Con Andie MacDowell, James Spader, Peter Gallagher e Laura San Giacomo.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.