Film stasera sulla tv in chiaro: AMANTES di Vicente Aranda (dom. 8 giu. 2014)

Amantes, Cielo, ore 1,00.
amantes_efespfour919759-527380.jpg_1306973099Uno di quei film in cui la Spagna movidesca post-franchista voleva dimostrare al mondo, e a se stessa in primis, di aver abbandonato i cupi climi repressivi della dittatura e di essere approdata alle plaghe ultramoderne della liberazione sessuale, anche la più selvaggia. Via allora con il cinema più desiderante e pulsionale e sporaccionesco-autoriale dell’intero occidente, a dimostrare la raggiunta parità (o forse la superiorità) in fatto di disinibizione rispetto ai paesi più, diciamo così, civilizzati. Se Almodóvar è l’autore esemplare di quel momento, di quello sforzo nazionale (e bisognerà pur riconsiderarlo prima o poi anche storicamente), altri ce ne furono, come Bigas Luna e Vicente Aranda. Suo è questo Amantes del 1991, gran successo in patria e fuori, ambientato nei plumbei anni Cinquanta della dittatura con l’intento di svelarne tutti i rimossi, quelli sessuali innanzitutto. Un classicissimo triangolo, reso però torrido dalla regia di Aranda che molto mostra e solo qualcoda nasconde. Un bravo ragazzo (Jorgé Sanz), promesso a una brava ragazza (Maribel Verdú), conosce una vedova di molti appetiti e pochissimi scrupoli, la ipersensuale Victoria Abril, attrice-feticcio di quella stagione del cinema spagnolo di grandi accensioni erotiche. Ne diventerà l’amante, lo schiavo, l’oggetto. Fino al dramma. Da vedere anche come film manifesto di un’epoca.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.