Festival Mix, vince Bruce LaBruce con i suoi Gerontophilia e Pierrot lunaire

Bruce LaBruce al Festival Mix (foto dal sito del festival)

Bruce LaBruce al Festival Mix (foto dal sito del festival)

Si è appena chiusa al Teatro Strehler di Milano la serata finale del 28esimo Festival Mix di Milano dedicato al cinema gaylesbico. Proclamati i vincitori delle sezioni lungometraggi, documentari e cortometraggi.

LUNGOMETRAGGI
Vincitori:
i due film del canadese Bruce Labruce, Gerontophilia e Pierrot lunaire.
Menzione speciale della giuria:
Pazza idea (Xenia) del greco Panos H. Koutras

DOCUMENTARI
Vincitore:
My Prairie Home di Chelsea McMullan
Menzione speciale della giuria:
Violette Leduc: in Pursuit of Love di Esther Hoffenberg

Un commento. Sulla sezione documentari, di cui ero uno dei giurati, dico solo che il vincitore e il menzionatoson due gran bei film, e spero che abbiano una qualche circolazione in Italia e che molti li possano vedere. Passando al palmarès lungometraggi: tra i due film vincitori firmati Bruce LaBruce ho preferito Gerontophilia. Il grande escluso dai premi è di sicuro Xavier Dolan con il suo Tom à la ferme.

CORTOMETRAGGI
Miglior Cortometraggio:
Stormcloud di Kate Johnston
Menzioni speciali a:
Electric Indigo di Jean-Julien Collette
Nomansland di Karsten Geisnæs
Das Pallometer di Tor Iben

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, festival, film, premi e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi