Fassbinder/Ulli Lommel/Vicky Leandros

“Aveva preso più di venti chili. Per la maggior parte del tempo fissò nel vuoto davanti a sé (…) Poi cantò sottovoce una canzone di Vicky Leandros: Cosa mi potrà succedere? Credimi, amo la vita. Ich liebe das leben“: Ulli Lommel ricorda così l’incontro con Rainer Werner Fassbinder a Los Angeles nel 1981, pochi mesi prima della morte del regista.
[Da Un giorno è un anno è una vita, biografia di Fassbinder scritta da Jürgen Trimborn, Il Saggiatore]

Questa voce è stata pubblicata in celebrities, cinema, film e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.