Un film-cult stasera sulla tv in chiaro: LA MORTE HA SORRISO ALL’ASSASSINO (merc. 24 sett. 2014)

La morte ha sorriso all’assassino di Aristide Massaccesi, Vero Tv (canali 55 e 144 dt), ore 22,30.
7466979690_ec22ab09bf_zI bad boys delle webzine, quelli che adorano il cinema-bis italico anni Sessanta-Settanta e più è trucido meglio è, ne vanno matti. Perché (La morte dell’assassino è del 1973) è il primo firmato da Aristide Massaccesi, che più tardi diventerà il re del softcore con lo pseudonimo Joe D’Amato. Perché incrocia il gothic alla Bava e alla Freda con fremiti già quasi gorey, e con parecchio sesso. Siamo tra Otto e Novecento. Una giovane donna con al collo un misterioso e sinistro ciondolo arriva in una villa abitata da una giovane coppia. Entrambi, lui e lei, ne cadranno innamorati, e già questo fa molto Joe D’Amato. Intanto, morti misteriose si succedono, la ragazza viene uccisa dalla lei della coppia di cui sopra, o almeno così si crede. Perché si ridesta zombescamente e torna a colpire. Con Ewa Aulin e il solito mefistofelico Klaus Kinski (avercene, oggi). Molto liberamente ispirato a un classico cartaceo della paura, Carmilla di Le Fanu.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.