Il film da non perdere stasera in tv: HOTEL MEINA di Carlo Lizzani (lun. 29 sett. 2014)

Hotel Meina, Rai Storia, ore 21,35.
un-immagine-del-film-hotel-meina-52007

Lizzani sul set

Lizzani sul set

Nel 2007 Carlo Lizzani, all’erà di 85 anni, manda nei cinema (quei pochissimi che l’hanno proiettato) questo film perfettamente in linea con la sua storia di autore di cinema civile, ma anche di robusto narratore di storie con un stile e un approccio narrativo quasi americano. Hotel Meina ripropone il clima lugubre del post-8 settembre e della repubblica di Salò, che già Lizzani aveva affrontato con molti più mezzi a disposizione in Il processo di Verona (il suo vertice), L’oro di Roma e Mussolini ultimo atto. Un gruppo di ebrei sfollati a Meina, sul Lago Maggiore, in fuga dalla Milano dei bombardamenti, si ritrova intercettato e intrappolato dai tedeschi nell’albergo in cui risiede. Una delle pagine più drammatiche della persecuzione antiebraica dell’Italia mussoliniana e repubblichina rievocata fedelmente, anche se il film, tratto dal libro omonimo di Marco Nozza, si prende qua e là qualche piccola libertà narrativa rispetto ai fatti accaduti. Hotel Meina tiene benissimo, è angoscioso ed è l’ennesima utile lezione su quali efferatezze siano successe in Europa, e in Italia, in quel periodo. Soprattutto il film è importante perché sfata il luogo comune autoassolutorio secondo cui nel nostro paese non ci fu mai una vera persecuzione antiebraica. Ci fu, eccome. A Meina un gruppo di ebrei perfettamente integrati, cittadini italiani, furono prima rinchiusi, umiliati per giorni e giorni, spogliati progressivamente di ogni bene materiale e della dignità, poi massacrati e buttati in fondo al lago. Lizzani riscostruisce passo dopo passo questa scalata verso l’abominio, con le paure, le illusioni, e lo fa da par suo, anche se il budget è quello che è, e si vede, e qualche attore non è all’altezza. Cinema vecchia maniera, certo, ma efficace, solido, senza fronzoli, che ha ancora parecchio da insegnarci e farci vedere.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.