Film stasera sulla tv in chiaro: MADDALENA ZERO IN CONDOTTA di Vittorio De SIca (mart. 4 nov. 2014)

Maddalena zero in condotta, Rete Capri, ore 21,00.
Schermata 2014-11-04 alle 14.40.45E poi dicono male dei telefoni bianchi. Avercene di commedie come quelle, avercene, di quel cinema ante-guerra, certo evasivo (ma perché l’evasione al cinema dovrebbe essere una colpa?), però mai corrivo e impeccabilmente realizzato, diretto, recitato. Con un garbo e alcune volte con una classe e un’eleganza che il cinema italiano successivo – intendo, a partire dal 1946 – raramente avrebbe raggiunto. Cinema che sapeva essere popolare senza scadere nel lazzo becero e plebeo. Questo Maddalena zero in condotta, per esempio. Anno 1940, e alla regia, ma anche a recitare, c’è Vittorio Der Sica, giovane ancora e già autore sicuro, e già con l’inconfondibile De Sica-touch, così rispettoso dei suoi personaggi. La storia è una storiella, il plot un plottino fatto di cartavelina, preso come si usava allora in Italia (ma non solo: lo faceva anche Lubitsch, vedi Scrivimi fermo posta) dal repertorio ricchissimo delle piccole commedie ungheresi con gente qualunque e spesso sognatrice. Un gioco degli equivoci, questo Maddalena zero in condotta, impalpabile, di levità, fragilità di marca mitteleuropea. In una scuola romana una ragazza scopre una lettera d’amore di una professoressa destinata a un immaginario signor Hartman. Solo che un signor Hartman esiste davvero, a Vienna, e una studentessa (privatista, e i privatisti si sa eran meno soggetti alle regole, più dispettosi, diversi insomma) gliela fa pervenire. Immaginate gli equivoci che si scateneranno allorchè il suddetto Hartman deciderà di partire per Roma. Doppio happy ending. Che dire? Un incanto che resiste ancora oggi. De Sica è Hartman, Carla Del Poggio è Maddalena, Irasema Dilian – una delle dive di quella stagione – è Eva. Da vedere almeno una volta.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Container, film, film in tv e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.